The news is by your side.

Riforma scuola: il documento degli assessori al ramo di Regione Puglia e Regione Lazio

3

Il documento su riforma Scuola firmato da assessori a Scuola e Formazione della Regione Puglia e Regione Lazio, inviato a. Emanuele Bobbio, coordinatore della nona Commissione (Istruzione, Lavoro, Ricerca ed Innovazione) della Conferenza delle Regioni. 

 

 Non ci sottraiamo a un percorso emendativo del Disegno di legge sulla scuola, in discussione in Parlamento. Ma chiediamo con forza uno stralcio, dal disegno di legge, della parte relativa all’assunzione dei precari, in modo da evitare una compressione dei tempi parlamentari e per consentire la stabilizzazione degli stessi sin dal prossimo anno scolastico. Chiediamo anche una maggiore chiarezza sulla platea degli aventi diritto alla stabilizzazione e un calendario dei tempi delle assunzioni stesse. Non condividiamo soprattutto quell’aspetto del Ddl, tra l’altro non presente nel testo sottoposto a consultazione, che affida al solo dirigente scolastico il governo del sistema, perché convinti che, in un territorio sensibile come quello della scuola, l’esercizio del governo dei processi abbia bisogno di collegialità, di distribuzione di pesi e di responsabilità, come già avviene in tante esperienze di qualità nei nostri istituti scolastici. Riteniamo inoltre che la chiamata diretta degli insegnanti metta in discussione il principio costituzionale della libertà di insegnamento. Non condividiamo, inoltre, l’ampiezza eccessiva delle deleghe e soprattutto l’incertezza sulle risorse finanziarie. Il Def (documento di economia e finanza), recentemente approvato, dall’esecutivo  riduce ulteriormente le risorse per l’intero settore (istruzione, formazione, Università). Manca, anche a questo governo, la volontà di investire nel campo del sapere, strumento essenziale di crescita dei singoli e dell’economia del Paese. Non possiamo che augurarci un’ampia e distesa discussione parlamentare che ascolti il mondo della scuola, le sue rappresentanze e modifichi radicalmente il testo, con l’attenzione alla qualità e alla migliore funzionalità della scuola tutta.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright