The news is by your side.

Foggia/ Le visioni colorate di Faccincani in mostra al Palazzetto dell’Arte

4

Dal 24 aprile al 7 maggio in esposizione trenta dipinti a olio: grande protagonista Foggia, la città più amata. Ma ci sono anche Vieste, Portofino, Santorini, Venezia.

 

 Sarà il maestro Athos Faccincani, considerato l’artista del colore più amato in Italia, a presentare la mostra che sarà allestita nella Sala Grigia del Palazzetto dell’Arte di Foggia dal 24 aprile al 7 maggio 2015. La personale di pittura, con 30 quadri ad olio su tela, sarà curata dalla Contemporanea galleria d’arte di Giuseppe Benvenuto, per la prima volta in una location istituzionale del capoluogo dauno.
Protagonisti dei dipinti di Faccincani saranno questa volta proprio alcuni scorci di Foggia, di cui l’artista si è innamorato. I toni accesi e variopinti tipici della sua pittura hanno incontrato piazza Giordano, piazza Cavour, piazza XX Settembre, il mercato Rosati, e il Teatro comunale Umberto Giordano. Tra le opere presenti nella personale, anche due splendide «visioni» di Vieste. Non mancano, inoltre, opere che ritraggono Capri, Portofino, Santorini e Venezia.
 “Ogni quadro nasce sempre da un’attenta osservazione – dichiara Faccincani -. Di qui la voglia di dare un’anima al luogo, di infondergli la gioia, la luce, il sole, i colori; perché debba parlare di sé a chi lo guarda esprimendo, attraverso la mia fantasia, il suo sogno”. È per questo forse che i quadri del Maestro, e la sua pittura di derivazione impressionista, sono conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo. “Io amo particolarmente il nostro Sud, terra di cultura e di grandi paesaggi naturali. E sono molto legato alla Puglia in particolar modo, per le sue bellezze autentiche, come ne ho viste in poche parti del mondo, come il Gargano, ad esempio. Ma anche per la sua luce, per l’ottima cucina, e per la particolare cordialità dei pugliesi”.
“Faccincani regalerà a Foggia e alla Capitanata una personale tutta pugliese, intrisa di colori, gioia di vivere e felicità. È un pittore molto amato, ovunque nel mondo, proprio perché possiede una tecnica magistrale che emoziona ed esalta. Un artista che ha la capacità di rendere ancora più bello ciò che nel corso della sua intensa vita ha osservato, carezzato, toccato”, ha concluso Benvenuto, direttore artistico della mostra. La serata inaugurale sarà allietata dalle note musicali dei brani più celebri di Cole Porter, Ennio Morricone, George Gershwin, Keith Jarrett eseguiti dai pianisti Maria Teresa Chiarenza e Nando Luceri.
Vernissage domani 24 aprile alla presenza del sindaco di Foggia, Franco Landella, dell’assessore alla Cultura Anna Paola Giuliani, del dirigente comunale del settore Cultura Gloria Fazia, del critico d’arte Vito Cracas e dello stesso Benvenuto.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright