The news is by your side.

Gino Lisa, si attende il parere UE, poi al via la fase esecutiva dei lavori

5

Archiviata la vittoria sul fronte V.I.A. il Gino Lisa si prepara ad una nuova battaglia, perché la partita non è ancora finita.  E se il progetto di allungamento della pista è ormai cosa fatta e già entro un mese il presidente della Conferenza dei Servizi, l’ingegner Colabufo, potrà firmare il decreto di variante urbanistica per le aree che verranno annesse alla zona aeroportuale, a lasciare tutti ancora con il fiato sospeso è il parere dell’Unione Europea sulla possibilità di utilizzare integralmente il finanziamento da 14milioni di euro. E’ infatti questo l’ultimo step prima di passare alla fase esecutiva con gli espropri dei terreni e l’apertura del cantiere. Il bando per l’aggiudicazione definitiva dei lavori prevede infatti che a suggellare il tutto sia il parere della Commissione. E mentre la Capitanata attende buone nuove da Bruxelles, ci sono novità anche sul fronte della gara, sarà infatti l’impresa “Pinto” di Lucera a spuntarla sul fronte dell’aggiudicazione definitiva. La ditta era stata nominata aggiudicataria in via provvisoria dopo l’esclusione dell’IGEC di Lecce, quest’ultima aveva poi fatto ricorso e proprio giovedì scorso il TAR Puglia lo ha bocciato. Dunque il progetto di allungamento è stato ultimato, la ditta che si occuperà dei lavori è stata individuata, non resta che sperare nel placet dell’UE, poi davvero lo scalo dauno potrà ripartire.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright