The news is by your side.

Peschici/ Il paese diventa “borgo autentico” riceverà i fondi per il centro storico

3

E’ il settimo comune foggiano ad aderire alla rete Bai dopo Faeto, Celenza, Accadia, Apricena, Celle e Rignano. L’adesione passa all’unanimità in Consiglio, spesa 1.200 euro.

 

 Anche Peschici è entrata a far parte dell’ Associazione Borghi Autentici d’Italia, come è denominato l’organismo che riunisce piccoli e medi Comuni, enti terri­toriali ed organismi misti di sviluppo locale. L’associazione che ha sede legale in via Cavalieri di Vittorio Veneto, Casa Comunale a Scuola Marsicana (in provincia de L’Aqui­la) e segreteria tecnica nazionale a Salso­maggiore Terme (provincia di Parma), nasce, come si saprà, da un’ambiziosa idea, con­divisa da un gruppo di persone che crede nella possibilità di un modello di sviluppo locale più equo e rispettoso delle tradizioni e delle esigenze semplici delle persone. Peschici va così ad arricchire (è il settimo Comune appartenente alla provincia di Fog­gia ad aderire all’associazione dove già sono presenti Faeto, Celenza Valfortore, Accadia, Apricena, Celle San Vito e Rignano Gar-ganico) la rete Bai Puglia. “In questo periodo – spiega il sindaco di Peschici Tavaglione – l’associazione Borghi Autentici d’Italia sta coinvolgendo i propri associati nell’elaborazione di percorsi di sviluppo e riqualificazione nell’ambito del­la legge regionale 44/2013 con nuove idee, nuovi progetti, nuove potenzialità per la valorizzazione del territorio”. L’associazione si anche è dotata di un "ma­nifesto" nell’ambito del quale sono state sta­bilite strategie pubbliche e politiche locali che sono coerenti con i principi della so­stenibilità ambientale e sociale e con la qua­lità urbana e culturale. L’obiettivo perseguito con l’attività dell’as­sociazione è sempre quello di preservare e di valorizzare il patrimonio identitario delle comunità locali e le risorse di valore del territorio. Nel contempo vengono fissati anche obiettivi e proposte di iniziative e progetti, volti a valorizzare i borghi caratteristici e le loro comunità, altrimenti non avrebbe senso lavorare per promuoverli. Il Comune di Peschici, fanno sapere dal centro garganico ha constatato che i propri programmi politici- amministrati sono conformi e coerenti con le finalità dell’associazione e con il “Manifesto dei Borghi Autentici” e quindi ha ritenuto opportuno partecipare al sistema nazione dei Borghi Autentici. “Tale richiesta di adesione è funzionale ad accedere ai finanziamenti dei fondi strutturali per la riquali­ficazione dei centri storici” – ha spiegato ancora il sindaco Franco Tavaglione, il quale ha poi aggiunto: «Si tratta di un’ investimento che vale la pena di fare perché ci consentirà di mettere a nuovo l’intero centro storico». L’accapo relativo all’adesione è passato al vaglio del consiglio comu­nale incassando l’unanimi­tà dei presenti in assise (6 consiglieri presenti- Rocco Vecera, Giuseppina Vocera, Salvatore D’Arenzo, Nicola Bruno Tardivo, Domenico Elia Rocco Mazzone e Mat­tea Maria Lamargese – più il Sindaco). Il costo dell’operazione per, il Comune e quindi per la comunità? Milleduecento euro quale contributo associativo per l’anno 2015.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright