The news is by your side.

Regionali Puglia entrano nel vivo

4

E’ entrata nel vivo la campagna elettorale in Puglia per l’elezione del successore di Nichi Vendola (leader nazionale di Sel) alla presidenza della Regione Puglia dove a contendersi la poltrona sono sei candidati che si misureranno nelle urne il prossimo 31 maggio. Il centrodestra, dopo vari tentativi di ricompattare la coalizione, correrà con due candidati: l’oncologo ed ex presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli (sostenuto da Ncd-Ap, Fratelli d’Italia, l’area di Forza Italia che fa capo ai ‘ricostruttorì di Raffaele Fitto, Dc Pugliese, Nuovo Psi, Noi per la Puglia) e l’ex sindaco di Lecce ed ex ministro dell’Agricoltura, Adriana Poli Bortone (Fratelli d’Italia), che non incassa il sostegno del suo partito ma quello di Forza Italia (che ne ha lanciato la candidatura), Lega Nord, Casapound, Dc, Psi, Pli. Per il centrosinistra è in corsa il segretario del Pd Puglia ed ex sindaco di Bari, Michele Emiliano, incoronato dalle primarie di coalizione.

A sostenere Emiliano, soprannominato il ‘gladiatorè, ci sono Pd, Noi a sinistra per la Puglia (in cui è confluita Sel che non corre col proprio simbolo), Idv, Partito comunista, Socialdemocratici, Socialisti, Iniziativa democratica, Centro democratico, Udc, Realtà Italia, Partito del Sud, Popolari per l’Italia. Giovane ma agguerrita (28 anni e a un passo dalla laurea in Architettura) è la candidata dei Cinquestelle, Antonella Laricchia, scelta con le ‘regionaliè sul web. Sempre alla rete, ha annunciato Laricchia, sarà affidata la scelta dei due assessori esterni della nuova Giunta in caso di vittoria dei ‘grillinì. Infine a competere ci sono Michele Rizzi di Alternativa comunista, che alle scorse elezioni incassò lo 0,35% delle preferenze; e Riccardo Rossi de L’Altra Puglia.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright