The news is by your side.

Cagnano Varano/ Minaccia di morte l´ex convivente in manette 29enne

13

Aveva appena parlato con i carabinieri di Manfredonia del dramma che viveva quotidianamente a causa delle persecuzioni del suo ex convivente, ma appena uscita dalla caserma, ad attenderla c’era proprio lui, Pietro Iannone, 29enne di Cagnano Varano, che da tempo ormai le rendeva la vita impossibile.  La vicenda riguarda una giovane donna del comune sipontino che a marzo scorso aveva lasciato il giovane a cui era legata sentimentalmente a causa dell’atteggiamento violento che aveva assunto. La vittima aveva lasciato la caserma dei carabinieri con l’intento di prendere una decisione su un’eventuale denuncia, ma proprio all’uscita si è consumato, sotto gli occhi dei militari, l’ennesima aggressione. L’uomo ha iniziato a strattonarla, stringendole con forza il braccio e ha provato a bloccarla cingendola per la vita con l’intento di convincerla a tornare con lui a Cagnano Varano, nella casa in cui avevano convissuto fino al momento della separazione. Il 29enne non ha esitato a minacciarla di morte. L’intervento degli uomini dell’Arma ha scongiurato il peggio e ha fatto emergere altri dettagli sulla drammatica quotidianità della donna che da marzo scorso riceveva ogni giorno almeno un centinaio di telefonate ed sms dal contenuto minatorio. Pietro Iannone, su cui pende già un divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima per una vicenda analoga, e’ stato arrestato e dovrà rispondere nuovamente di stalking.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright