The news is by your side.

Parco Gargano/ Denunciata banda dedita al riciclaggio di auto e trattori

6

A seguito di numerosi appostamenti effettuati in agro di San Marco in Lamis località “Bosco Rosso”, supportati anche da materiale fotografico e video, personale dipendente del Commissariato di Manfredonia e del Comando Stazione Forestale di  di San Marco in Lamis coadiuvato dal personale del C.T.A. di Monte Sant’Angelo, ha effettuato un servizio specifico di contrasto ai reati di concorso di persone nei reati di  riciclaggio, ricettazione, furto aggravato e deturpazione di area protetta, coordinato e diretto dal 1° dirigente dott. Agostino De Paolis e dal V. Questore  Claudio Angeloro che si è concluso con la denuncia in stato di libertà di 3 individui, anche con precedenti penali, tra cui il capofamiglia  Pietro Longo. I reati in argomento,  ricettazione di veicoli, trattori agricoli e parti di autovettura, nonché il furto di legna di bosco in zona ricadente nel comprensorio della zona protetta denominata  Parco Nazionale del Gargano, hanno consentito di concentrare in località “Bosco Rosso – Coppa di Nolfa” nel comune di San Marco in Lamis, l’attenzione delle forze di polizia sopraindicate che davano quindi inizio allo specifico e complesso servizio di polizia giudiziaria, apparso da subito complicato nel suo sviluppo, considerata la realtà altamente boschiva e il coinvolgimento di personaggi di spicco del luogo famosi per la loro pericolosità e determinazione nel commettere attività illegali di tutti i tipi.-
Nella circostanza l’operazione consentiva anche il rinvenimento e sequestro di quattro autovetture, un trattore agricolo di medie dimensioni predisposto artigianalmente al trasporto si di veicoli che di legname, un motocarro ape carico di legname tagliato abusivamente ed utilizzato per il trasporto di esso nei luoghi di ricettazione, aventi telaio punzonato  e di origine furtiva, centinaia di parti di autovetture di vario genere e marca, tra cui sportelli, cofani, portiere, cruscotti, marmitte, sedili, centraline ed altro), alcune motoseghe professionali prive di matricola e quindi rubate, asce, sei targhe di autoveicoli oggetti di furto, quasi 150 quintali di legname preparato per lo smistamento, frutto della corposa attività illegale.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright