The news is by your side.

Elezioni regionali/ Riunito il TAR. Poli Bortone «Annullate le schede»

9

Nel tardo pomeriggio la decisione.

 

 Dalla guerra dei comunicati e dagli scambi di complimenti, alla rivalità in aula. La faida nel centrodestra si combatte anche a colpi di carta bollata. Adriana Poli Bortone ha notificato venerdì un ricorso urgente al Tar con il quale chiede di annullare e modificare la scheda elettorale, in quanto ritiene che il nome di Schittulli da solo al centro della seconda facciata possa "deviare l’elettore".

Secondo la procedura, l’ordine di posizione nelle schede elettorali viene deciso a sorteggio e il contestuale inserimento dei candidati e delle liste collegate dispone di nove righe per ciascuna facciata. Poichè non è possibile interrompere le liste nel caso di passaggio da una pagina all’altra, e per non modificare l’ordine del sroteggio, è capitato che Emiliano e Schittulli finissero per ultimi. Schittuli ha tre liste ed Emiliano otto, insieme fanno undici quindi non potrebbero entrare in una facciata. Da qui la necessità di lasciare Schittulli da solo nella facciata centrale.
Per Adriana Poli Bortone (assistita dall’avv. Fabrizio Lo Foco), questo è uin privilegio che devierebbe l’elettore e pertanto ha chiesto di modificare le schede spostando dalla prima facciata (dove c’è lei) alcuni candidati.

In giudizio oltre a Schittulli (difeso dall’avv. Giovanni Vittorio Nardelli) si è costituito Michele Emiliano (affiancato dagli avvocati Rocco De Franchi e Gianfranco Grandaliano) perchè la vicenda rischia di far saltare le elezioni. Infatti se il Tar accogliesse il ricorso andrebbero ristampate oltre 4 milioni e 900mila schede, da distribuire a tutti i comuni, e il tempo a disposizione non sarebbe sufficiente

Il Tar, visto il procedimento di urgenza, deciderà con sentenza immediata questo pomeriggio. L’udienza inizierà alla e 15 dinanzi ai giudici della seconda sezione presieduta da Antonio Pasca.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright