The news is by your side.

Sanità/ Addio ricette, c’ è l’intesa con i medici

19

La Regione trova l’accordo con i dottori di famiglia sui 6 milioni del fondo integrativo. Potenziamento degli studi: in farmacia senza prescrizione, basterà la tessera sanitaria.

 

 Ricetta rossa addio. Tem­po qualche settimana – al più qualche mese – e i pazienti che escono dagli studi dei me­dici di famiglia non porteranno più con loro la prescrizione per andare a visita ambulatoriale o per ottenere dalle farmacie le medicine a carico del sistema sanitario. E’ stato raggiunto raccordo integrativo tra la Regione e i sindacati pu­glie si dei 3.400 medici di medi­cina generale. L’intesa sblocca sei milioni di euro: serviranno a potenzia­re il personale dipendente de­gli studi dei dottori di famiglia. Soprattutto, ma non solo, ad incrementare la presenza dei collaboratori amministrativi, la cui funzione diventa partico­larmente utile. L’accordo pre­vede che venga drasticamente ridotto, fino ad annullarlo, ogni supporto cartaceo delle prescrizioni (dematerializzazione»). Le ricette verranno inserite nel cosiddetto Sar – sistema di accoglienza regionale – e da qui lette dai destinatari, che si tratti di farmacie o di ambu­latori pubblici. Il paziente, quando si recherà a prendere le medicine o andrà a sottoporsi a visita in un ambulatorio, dovrà semplicemente esibire la pro­pria tessera sanitaria. La banda magnetica, letta adeguatamen­te dal sistema informatico, rife­rirà la prescrizione del medico curante. Solo nelle prime setti­mane, si proporrà al paziente un pro-memoria su carta bian­ca. Poi sarà eliminato anche questo. La nuova modalità operativa è stata sperimentata nella città di Molfetta per diverso tempo. Nei prossimi giorni si metterà in moto in tutta la Puglia. Entro settembre si 1’80- 90% degli studi medici non emetterà più alcuna prescrizio­ne «rossa» per i farmaci (in tut­ta là Puglia si staccano circa 44- 45 milioni di tali ricette). Ci vorrà un po’ più di tempo per le visite ambulatoriali: il sistema andrà a regime nel giro di un anno. Per questo specifico comparto si utilizzano ogni an­ni circa 12-13 milioni di ricette. L’accordo prevede di distri­buire ai medici di famiglia i 6 milioni fin qui inutilizzati dei 20 previsti dal fondo integrati­vo. «Non si tratterà di remune­razione aggiuntiva – dice il direttore d’area Vincenzo Pomo che ha firmato l’accordo conto della Regione Puglia ma di un riconoscimento incrementare le ore di lavoro dei collaboratori di studio e gli infermieri». Insomma sono soldi che vanno a finire in tasca ai medici, ma servirai ad assumere o ad estendere il contratto dei loro dipendenti. Inoltre, le risorse non saranno distribuite a pioggia su o studio medico. Si provvederà alla selezione dei destinatari con un bando pubblico. I primi ad essere favoriti saranno i dottori che non hanno ancora collaboratori di studio e infermieri. Via via tutti gli altri, fermo restando che l’obbligo di passare dalla carta al supporto informativo vale per la totalità dei medici di famiglia. L’intesa è stata sottoscritta da tutte le sigle sindacali. Nelle intenzioni della Regione,  l’accordo mira a quattro scopi primo è quello di facilitare l’accesso degli utenti negli studi medici, nella convinzione che il potenziamento dei collaboratori consenta di estendere l’orario di apertura. Il secondo è quello di alleggerire il carico di lavoro burocratico per i medici, lasciando loro più tempo per le attività sanitarie. Il terzo scopo è quello di indurre maggiore occupazione. Il quarto cruciale, perché con la «del dematerializzazione» delle ricette il loro invio nel sistema informatico si mira a monitorare la spesa pubblica sanitaria: soprattutto quella apparentemente indomabile della farmaceutica.

 

 

 

 

————————————————————————–

Informazione pubblicitaria/ Riapre da domani la genuità del Mago dei Polli

Un piatto pronto, genuino, fresco e gustoso preparato da mani esperte e secondo le ricette della migliore tradizione gastronomica garganica?
“Il Mago dei Polli" ti offre una vasta e valida offerta di piatti pronti: dai polli allo spiedo alle lasagne, patatine fritte, crocchette, panzerotti, panini assortiti, mozzarelle fritte, patate alla viestana e ogni sorta di goloseria. I migliori prodotti di gastronomia e rosticceria.
Dal Mago dei polli anche servizio di cucina personalizzata preparato con piatti speciali direttamente su ordinazione.

La genuinità riapre sabato 30 maggio.
Ti aspettiamo pronti a soddisfate ogni tua esigenza

L.mare E. Mattei,1
– Vieste –
Info: 340/8373780

——————————————————————————————–


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright