The news is by your side.

Peschici/ La Corte dei Conti accetta il Piano di riequilibrio

3

Il sindaco Tavaglione: “abbiamo scongiurato così il dissesto finanziario”.

 

 «Abbiamo scongiurato il dissesto finan­ziario dell’ente e ottenuto un grande risultato politico amministrativo. Da domani si potrà amministrare con una certa serenità, senza avere più questa spada di Damocle sul collo, come è stato finora. E’ una buona notizia per i cittadini e le imprese che operano a Peschici». Franco Tavaglione, sindaco della cit­tadina garganica vede final­mente il sole dopo tanti nu­voloni. Alle prese con un pia­no rientro delle casse co­munali da «far tremare i pol­si», saluta con comprensibile fiducia la decisione della Cor­te dei Conti di Bari, che nella udienza dell’11 giugno scor­so, ha accettato il piano di riequilibrio varato dal Comune proprio per far fronte alla grave crisi economica finanziaria del centro gar­ganico. La dicitura esatta è: piano di riequilibrio finanziario pluriennale e decennale. Tra­dotto in soldoni significa che il Comune di Peschici da oggi ha davanti a sé per lustri una strada ben tracciata (e da esso stesso approntata e ac­cettata dagli organi di controllo regionale); una strada che se percorsa secondo le regole predisposte, dovrebbe consentire all’ente locale di uscire fuori dalle secche cui è [mito dopo il rosso dei conti in bilancio. li piano è stato approvato dall’assise comu­nale nella seduta dello scorso novembre ed ha successivamente seguito tutto l’iter pre­visto. Subito dopo l’ok con­siliare, l’articolato elaborato è stato inviato a Roma presso apposita sezione del mini­stero dell’Interno per il varo della relativa istruttoria, al termine. della quale i tecnici ministeriali hanno formula­to le relative osservazioni, cui sono poi seguite le con­trodeduzioni del Comune di Peschici. Conclusasi questa fase, il carteggio è poi sbar­cato a Bari (da Roma), de­stinazione Corte dei Conti sezione regionale di controllo della Puglia. Qui nella udienza pubblica di una settimana fa -cui han­no partecipato il sindaco del Comune peschiciano, il se­gretario comunale ed i di­versi componenti dell’ufficio economico e finanziario dell’ente garganico – il piano è stato vagliato dai giudici contabili. Nel pomeriggio della stessa giornata al ter­mine della di consiglio c’è stato il responso positivo, che è stato comunicato direttamente al Comune di Peschici. Tre le direttrici seguite dall’amministrazione comu­nale per abbattere i costi e farsi dare l’ok ci sono tagli ai servizi e alle spese, al costo del personale (attualmente il Comune è sotto organico per­ché chi è andato in pensione non è stato sostituito, in quanto sono state bloccate le assunzioni) e forte recupero dei mancati introiti dei tri­buti locali. «Solo così è stato possibile abbattere i costi di gestione del Comune» ha spiegato Tavaglione. Il quale nel rimar­care ancora una volta lo scon­giurato pericolo (“se fosse ac­caduto sarebbe stato un dramma per il territorio”) ha aggiunto: «ritroviamo da og­gi serenità nell’amministra­re». Tavaglione ha voluto ele­vare un plauso «a chi ha lavorato sodo per centrare questo traguardo. Consenti­temi di ringraziare» ha di­chiarato «tutti i componenti, nessuno escluso, del settore economico e finanziario del Comune, i consiglieri di op­posizione per l’elevato senso di responsabilità dimostrato in questi anni ed in par­ticolare in questa vicenda. Lavorando al fianco dell’am­ministrazione comunale e anteponendo gli interessi ge­nerali della comunità a quel­li, quasi sempre, strumentali, di natura politica, hanno di­mostrato amore verso il ter­ritorio. E’ stato così possibile superare conflitti e divisioni, non solo di natura politica, ma anche. di natura perso­nale. L’auspicio» ha concluso il primo cittadino «è che si continui su questa strada».

Francesco Trotta

 

 

————————————————————————————————————————

Informazione pubblicitaria/ Da Bolle di Sapone speciale Solari

Vieni a trovarci: all’acquisto di un prodotto per i solari riceverai uno sconto del -50% sul secondo prodotto meno caro! Con l’esplosione dell’estate parte una nuova iniziativa promozionale al Bolle di Sapone: con l’acquisto di un prodotto per i solari nel reparto profumeria riceverai uno sconto del -50% sul secondo prodotto meno caro!

L’iniziativa è riservata ai titolari della BolleCard limitatamente ai marchi presenti nel reparto profumeria del Bolle di Sapone: Collistar, Lancaster, Biotherm, L’Oreal, Dermosol, Vichy.

Bolle di Sapone è il più grande e fornito drug-store di prodotti per la cura della persona e della casa del Gargano.

All’interno del Bolle di Sapone sono presenti i reparti di igiene persona, igiene casa, articoli da regalo, prodotti per l’estate, profumeria, bigiotteria, prima infanzia.

Bolle di Sapone è a Vieste in via Dalla Chiesa, 12 (sulla strada per RD Superdiscount) ed è aperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13 e dalle 16.30 alle 20.30 e la domenica dalle 8.30 alle 12.30

—————————————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright