The news is by your side.

Vieste – PALUDE MEZZANE, MA QUESTO E’ANCORA UN CANALE? [VIDEO]

16

 

Ormai è stracolmo di vegetazione e spesso non si riesce più a distinguere dal terreno circostante [VIDEO]
Circa dieci mesi fa si poteva leggere sul web: “Grave emergenza idrogeologica a Vieste. Quasi tutte le strade allagate, molti canali hanno tracimato i restanti a rischio. Le zone più colpite Santa Maria di Merino, Palude Mezzane etc… Non uscire dalle proprie case salvo estrema necessità. Non avventurarsi per nessuna strada del Gargano: colate di fango, detriti frane allagamenti su strade…”. Il riferimento cronologico è al 6 settembre del 2014 quando il Gargano, ed anche Vieste, subiva le devastazioni dell’alluvione.

Come in passato, molti addossarono la colpa dei danni verificatisi sul territorio all’eccezionalità dell’evento calamitoso, trascurando quanto fossero più gravi le concause generate dall’incuria del territorio, in particolare dei canali.

Esempio emblematico è quello che attraversa Palude Mezzane, sempre soggetto agli effetti nefasti delle abbondanti piogge ma soprattutto della mancata pulizia. Siamo al paradosso di un canale intasato dalla vegetazione ed ormai inglobato nel territorio circostante. Al minimo accenno di pioggia potrebbe esondare in maniera violenta. Più che far defluire le acque oggi è un groviglio di vegetazione fittissima e terreno.

Nel caso di eventuali forti piogge non si venga poi a dire che i danni sono stati causati dall’eccezionalità evento!         

 

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright