The news is by your side.

Manfredonia/ lo studio di Rossana Potenza sulla funzione della musica sulla memoria

13

La cura delle memoria attraverso la musica il viaggio emotivo del soprano filosofo

 

 C’è un rapporto di interdipendenza tra memoria ed emozio­ne? E’ la musica che ruolo ha? Sono domande che hanno sempre appassionato la scienza, la neurobiologia in Particolare, che ha cercato di cercare i nessi tra quei mondi apparentemente distaccati ma che in realtà sono intimamente interconnessi. «Musica, memoria ed emozione vivono nello stesso universo e dalla più piccola creatura all’intelligenza più complessa, dialogano reciprocamente, portando in­canto e meraviglia: attraverso il loro con­fronto possiamo ritrovare l’importanza e l’essenza dei ricordi più cari, quelli nei quali riconosciamo la nostra identità di essere alla continua ricerca del senso profondo di questo viaggio chiamato vita»: la spiegazione viene da uno studio con­dotto da Rossana Potenza, soprano di fama internazionale, ma anche cultrice di quei fenomeni emozionali che ruotano intorno alla musica. Una laurea in filosofia della scienza, Potenza ha conseguito un master di se­condo livello in Psico-neuro-endocrino immunologia e scienza della cura integrata, presso l’università dell’Aquila, con il pro­fessor Francesco Bottaccioli direttore della prima scuola italiana di medicina in­tegrata. «Nel corso della mia attività di artista» rivela Rossana Potenza «ho ri­scontrato con sempre maggiore forza una, stretta relazione tra memoria, emozione e musica. L’intreccio della musica con la sfera emotiva è costante e personalmente la ritrovo sempre con stupore e meraviglia durante la pausa che precede la rap­presentazione, il momento sospeso prima dell’inizio del canto, l’oscurità prima della luce, come dice il neuroscienziato Antonio. Damasio». Una ricerca affascinante, di grande in­teresse scientifico che ha condotto Ros­sana Potenza sulle tracce delle «antiche domande alle quali il pensiero filosofico ha cercato di dare una risposta nel corso dei secoli senza peraltro superare, anche se oggi abbiamo più strumenti di in­dagine, l’aspetto imperscrutabile degli stati psicofisici e il meccanismo di fun­zionamento cerebrale». Un viaggio nel «cervello emotivo» nella «coscienza come sentimento», nel «sistema emozionale co­me modulatore della memoria», nei «mediatori dello stress nel percorso di memorizzazione» per arrivare al «percorso dei suoni tra cervello e molecole»; e dunque a spiegare «la memoria attraverso la musica». «La musica» afferma Potenza «è ciò che traduce nelle note l’emergere di noi stessi dalla zona più profonda e antica del nostro essere e riesce a farlo con una costruzione armonica, che coinvolge il corpo e la mente facendoci vibrare in coscienza di unità con noi stessi e con gli altri. Il suo linguaggio è universale, capace di sol­lecitare le corde più nascoste dell’inconscio, il nostro luogo ermetico ricco di tutta la nostra complessità archetipica». La musica ha un ruolo fondamentale nella formazione della memoria. «Il dato affa­scinante» rivela Potenza «è che comincia durante il periodo prenatale, l’effetto dell’apprendimento rimane a lungo, rin­forzato dall’esposizione all’ascolto musi­cale. E’ stato sperimentato come metodo di cura dei bambini con difficoltà di ap­prendimento,di memoria e con patologie come l’autismo. Sono state utilizzate voci liriche, in particolare quelle di Maria Callas e Placido Domingo. Sperimentazioni sono in corso per applicazioni in patologie come l’Altzheimer, il Parkinson e la dislessia».

Michele Apollonio

 

 

 

—————————————————————————————————————–


Informazione pubblicitaria/“Io amo il panorama al Seggio, ma ho bisogno di un drink per seguirlo”

Carpenter wine bar – bistrot – Credi di poter trovare ovunque paesaggi naturali come da noi?

Carpenter wine-bar, bistrot, paposceria e panineria con veranda panoramica al largo Seggio, nel Centro storico di Vieste. I nostri vini preparano i cuori e li rendono più pronti alla passione.
TI ASPETTIAMO!

Non perderti l’esclusivo mercoledì JAZZ

Questa settimana: JAZZ CONVERSATION DUET

Info: 320/6989512

——————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright