The news is by your side.

Ischitella – SI E’ CHIUSA LA “GARGANO FASHION WEEK 2015”

5

 

L’Alta Moda come riscatto, progettualità e promozione del territorio. E’ questo il fil rouge che ha accomunato le tre serate del Gargano Fashion Week 2015, l’evento che dal 17 al 19 luglio ha visto protagonista la cittadina di Ischitella e la sua suggestiva piazza De Vera D’Aragona con un parterre di tutto rispetto.

Una manifestazione made in Sud che grazie all’impegno della sua organizzatrice Cinzia De Filippis, Presidente dell’Associazione Sweet Time, ha saputo catalizzare intorno a sé l’attenzione del Comune di Ischitella, in particolare dell’assessore con delega agli eventi Giuseppe Merolla, del Parco Nazionale del Gargano, di importanti stilisti e designer di gioielli, di sponsor locali, e soprattutto di Samanta Russo, l’affermata Designer del Made in Italy che in Capitanata è nata e cresciuta e che ha accettato di fare da madrina all’evento.  

Con il suo brand “Amantarus”, considerata un’eccellenza del Made in Italy, la Fashion Designer foggiana proviene da quattro generazioni di sarte. La prima Fashion gallery Amantarus nasce, infatti, 80 anni fa negli Stati Uniti, grazie alla sua bisnonna. Premiata a Mantova, Udine, Ascoli, Stresa, San Pietroburgo, Samanta Russo oggi opera al fianco di prestigiosi marchi come Police ed Artigiani Top-Level per Gioielli, Borse, Calzature e cura personalmente studio e progettazione di Capi Haute-Couture per il Mondo della TV, Teatro e Musica, vivendo la moda come unicità inconfondibile in ogni individuo.  Non a caso il leitmotiv delle sue linee è “I Dress because I Am”, io vesto perché io sono.

Sua l’iniziativa di coinvolgere al Gargano Fashion Week la sua mentore: una stilista che vanta un’importante carriera nel mondo della Moda, degli Abiti da Cerimonia e da Sposa su misura: Anna Boccardo, Titolare dell’Atelier “Anna B. Creations” Sposa & Cerimonia a San Salvo dove da 16 anni cura personalmente il più piccolo dettaglio su Abiti da Sposa e Cerimonia.

I protagonisti del Gargano Fashion Week sono però gli abiti e i gioielli realizzati da tutti i talenti partecipanti all’evento che per tre giorni hanno consentito anche al pubblico di una piccola cittadina come Ischitella, di poter ammirare dal vivo il fascino dell’Alta Moda. Non sono mancati momenti di approfondimento in linea con il tema della moda, come la presentazione a cura di Carolina Iacovelli, dietista e nutrizionista, incentrata sull’alimentazione e il benessere, e l’intrattenimento per bambini come il laboratorio di bolle a cura della dolcissima Giuggia InWonderland che ha incantato piccoli e grandi, animando la suggestiva piazza De Vera D’Aragona con enormi bolle di sapone dalle forme più bizzarre.

A farla da padrone però è stata la bellezza, in tutte le sue forme. Merito, oltre che del fascino delle indossatrici, anche dell’alta professionalità della squadra di lavoro dedita al trucco e al parrucco: per l’Hair Styling c’erano, infatti, aziende di Ischitella come Beauty Fashion di Grazia Zanzarelli, Sabine Creation Hair stylist di Sabine Fassnacht e di Foce Varano come D.B. Accademy di Domenico Basile; per il Make Up Art invece c’era la stessa organizzatrice del Gargano Fashion Week, Cinzia De Filippis.  

Ad indossare ed interpretare queste opere d’arte, perché è di arte che si parla in contesti come questi, 13 meravigliose modelle, provenienti da San Giovanni Rotondo, Manfredonia, Foggia, Vico del Gargano, nonché dalla stessa Ischitella: Alessia Santucci, Alice Del Re, Andreea Mitroi, Annalisa Lustri, Filomena La Malva, Gabriella Spagnuolo, Giusy Guerra, Jovè Barbano, Laura Rossini, Luciana Damiani, Mariassunta Peres, Marika la Torre e Michaela Fiorentino.

A dare il via alle sfilate, nella serata di venerdì 17 luglio, sono state le creazioni della stilista Anna Boccardo con il suo Brand “Anna B. Creations”, annoverato tra le eccellenze dell’artigianato sartoriale e presente sui mercati nazionali ed internazionali. Per l’occasione la stilista, di origini molisane, ha presentato la sua collezione di Abiti da Cerimonia proponendo una rivisitazione di svariati stili e linee affinché ogni donna si riconosca nel suo abito: il risultato è stato una donna sicura di sé, a proprio agio in ogni momento importante, interpretata dall’inconfondibile impronta stilistica “Anna B. Creations”.

A catturare l’attenzione del pubblico però è stata anche la creatività di Maria Milici, designer di gioielli di Bari che, con il suo nuovo Marchio “Alla più Bella”, ha proposto gioielli e pezzi unici realizzati con materiali preziosi. La passerella del Gargano Fashion Week ha assunto le sembianze di un viaggio in stile liberty parigino con incursioni etrusche, portando in scena la filosofia dell’artista: “Il gioiello non è solo un accessorio ma è esso stesso uno scrigno in cui ciascuno deposita il fulcro della sua personalità”.

A rubare la scena poi ci ha pensato la Fashion Designer Samanta Russo, madrina del Gargano Fashion Week, che ha scelto di presentare a Ischitella la sua nuova collezione di Abiti da sera “I’Am…Black”. Spazio allora ad abiti realizzati con preziosa Organza nera del Turkmenistan, intessuta secondo la tradizionale lavorazione un tempo riservata alle stoffe degli Imperatori d’Oriente, e lussuoso Crêpe Satin, morbido, rasato, lucido sul diritto e opaco sul rovescio, il tutto arricchito da prezioso Pizzo Macramè a contrasto bianco su nero. Creazioni raffinate che coniugano tipiche forme occidentali ad un’estetica caratterizzante e radicata nel nostro passato, con l’obiettivo di dare un presente romantico al Made in Italy più moderno, che sa accogliere in sè gli stimoli del Fashion-World Italiano, senza cancellar le radici culturali del bello, secondo il gusto emozionale delle Terre di Puglia.

Nella serata di sabato 18 luglio, in una luminosa scenografia elaborata per l’occasione da “Decorando” di Claudia Russo di Ischitella, a trionfare è stato il bianco con la presentazione degli Abiti da sposa realizzati dalle stiliste, elegantemente indossati e interpretati dalle affascinanti modelle del Gargano Fashion Week e impreziositi dalle sublimi creazioni floreali de “La Maison de Fluer” di Cagnano Varano. Ad intervallare le sfilate gli “SKAp e fuj” la Band del panorama musicale garganico composto da 7 amici nati e cresciuti nello stesso paese, Ischitella, con la passione dello SKA.

A cominciare è stata ancora una volta la stilista Anna Boccardo che ha portato in passerella una sposa raffinata, di gran carattere e ricercata eleganza del Brand “Anna B. Creations”. Ogni capo si contraddistingueva per una delicata armonia di tessuti pregiati, come il frutto naturale di bozzetti vissuti, pensati e immaginati, dando forma ad una romantica creatività dove spiccavano la cura per il dettaglio e la capacità di Anna Boccardo di anticipare le tendenze. A corredare gli abiti anche gli accessori ideati e creati all’interno dell’atelier “Anna B. Creations”.

È stata la volta poi dei gioielli di Valentina Trotta, di Vico del Gargano, con il suo brand “Precious Glass”. Il suo laboratorio nasce all’interno della vetreria di famiglia, in cui lei lavora da 7 anni prima come collaboratrice e poi come titolare insieme al fratello. È qui che la tradizione dell’antica arte della lavorazione e della soffiatura a lume del vetro di Murano si sposa con sapienti attività di ricerca in fatto di tendenze e novità di design e con la preziosa interazione del cliente. Il frutto del suo talento ha illuminato la passerella del Gargano Fashion Week: pendenti, orecchini, bracciali, anelli, girocolli, realizzati in vetro di Murano soffiato, modellato a caldo, con inclusioni di perle naturali, seta, foglia in argento o in oro e perle in cristalli. La designer di gioielli non è potuta essere presente fisicamente al Gargano Fashion Week perché impegnata in esibizioni di soffiatura sul Lago di Como, ma a presentare i suoi gioielli c’era il suo compagno, nonché membro del team Precious Glass: Andrea Di Monte.  

Dulcis in fundo della seconda serata del Gargano Fashion Week la prima collezione di Abiti da Sposa Amantarus 2016 "I’Am… White" della Fashion Designer Samanta Russo: una collezione leggera, raffinata, a tratti fiabesca, che vive d’una linea fortemente Androgina, pensata per donne che vogliono esibire un carattere Boy-Look deciso e allo stesso tempo femminilmente Girl-Look, con un pizzico di dolce romanticismo. Creazioni con le quali Samanta Russo è stata capace di ridisegnare completamente la Silhouette classica, in un trionfo di curve sinuose impreziosite da Ruches, Tulle, Pizzi e Cristalli, sapientemente miscelati con caratteri maschili: cravatte, colletti e polsini staccati dall’Abito stesso, a forte contrasto Bianco-Nero. Abiti che, indossati e interpretati dalle meravigliose modelle del Gargano Fashion Week, hanno raccolto numerosi applausi e consensi.

Protagonista della terza serata del Gargano Fashion Week è stata l’arte del Make Up Art e del Body Painting. Ecco le modelle interpretare, attraverso la pittura sul corpo a cura di Cinzia De Filippis, personaggi ed elementi che mirano a veicolare un chiaro messaggio: guardare la propria terra come una risorsa e preparare le nuove generazioni ad essere protagonisti del nostro sviluppo. E chi potrebbe lanciare il messaggio finale se non una baby modella. E’ stato così il turno di Lucia Blenx, mascotte del Gargano Fashion Week, che ha calcato la passerella per la prima volta nella sua vita.

Ma ad illuminare la passerella sono state anche le creazioni dell’artista Maria Teresa Maiorano, orgoglio ischitellano che da 7 anni ha dato sfogo alla sua passione per l’artigianato orafo, che l’ha portata a realizzare bijoux di diversi materiali come rame, argento, corda e persino "Pet" ricavato riciclando bottiglie di plastica. Attualmente alle prese con la tecnica "Wire" (grovigli e incastonatura con fili metallici di leghe semipreziose) e smalti a freddo, Maria Teresa per le sue creazioni utilizza pietra per lo più di natura minerale e vitrea; swarovsky tormaline, lapislazzuli, turchesi, ambra e molti altri. La sua passione più grande però resta la creazione di monili fatti di materiali poveri. La sua ultima collezione si chiama "Flowers" da lei dedicata ai fiori garganici. Un’esplosione di colori elegantemente indossata ed interpretata dalle modelle del Gargano Fashion Week.

Si chiude così la tre giorni del Gargano Fashion Week, un evento creato per promuovere i talenti della Moda, dei Gioielli, del Make Up Art, dell’Hair Styling, che meritano di essere supportati ed apprezzati, offrendo loro una vetrina, con l’obiettivo finale di portare in passerella non solo le loro creazioni ma anche vere e proprie storie di aziende locali, testimonianze di imprese che uniscono tradizione e innovazione, un binomio che in Puglia, e nel Gargano in particolare, può fungere da stimolo e da motore per creare nuove occasioni commerciali.

Ne è convinta la Fashion Designer foggiana Samanta Russo che ha definito il Gargano Fashion Week una lodevole iniziativa in una zona in cui tempo non era presente un evento dedicato:

“E’ riuscito a riunire in una piccola realtà eccellenze pugliesi e di altre regioni del settore dell’Abbigliamento e dei Gioielli”.

L’intento del Gargano Fashion Week però è anche dare visibilità alle bellezze del territorio, come ha spiegato l’assessore del Comune di Ischitella con la delega al Turismo, l’Avv. Giuseppe Merolla, che ha sostenuto fortemente questo evento:

“La volontà dell’amministrazione e la mia in particolare – ha spiegato Merolla, che ha ricordato anche Big Jimmy, l’ex pugile di Ischitella diventato un volto noto della Tv e purtroppo scomparso pochi giorni fa – è quella di inserire Ischitella e il Gargano in un contesto di promozione del territorio che combina le bellezze paesaggistiche con il ricco patrimonio culturale e artistico, ma anche con lo spirito imprenditoriale e la laboriosità della gente locale. Si punta così ad arricchire, diversificare e rilanciare l’immagine del nostro paese”.

Durante le prime due giornate del Gargano Fashion Week, infatti, alle bellezze delle modelle e delle creazioni di stilisti di talento, è stata unita la bellezza del territorio di Ischitella. Le modelle del Gargano Fashion Week sono state immortalate dalla professionalità di Stefano Ricci, fotografo d’eccezione per l’evento, nelle location più suggestive di Ischitella, tra cui il caratteristico centro storico, un gioiello tutto da valorizzare anche grazie a queste iniziative.

Ospite d’eccezione per un giorno anche la fashion blogger Amanda Marzolini, da Parma. La blogger, che col suo blog Fashionamy celebra il lifestyle riuscendo ad entrare nella classifica di Les Cahiers, ha curiosato nel backstage del Gargano Fashion Week, ha percorso le strade del borgo antico di Ischitella e ha assistito alle sfilate della serata di sabato 18 luglio, effettuando in poche ore una marea di scatti che ha promesso di pubblicare nei prossimi giorni per raccontare quello che ha definito “un bellissimo esempio dell’energia creativa della Puglia”.

Il Gargano Fashion Week però oltre ad essere un omaggio alla moda e alla bellezza, si è dimostrato anche un omaggio alle donne, come ha sottolineato Pina D’Errico, responsabile dell’Ufficio Stampa dell’evento: “Il Gargano Fashion Week premia le donne che lavorano sodo e che spesso fanno i conti con una realtà lavorativa precaria. In queste serate, una parte di queste si è potuta riscattare sulla passerella del Gargano Fashion Week”.

Lo sa bene la stilista Anna Boccardo che può contare sulla collaborazione di uno “talentuoso” staff tutto al femminile: “Nel nostro atelier – ha spiegato la stilista – c’è una bellissima sinergia e un gran lavoro di squadra”. Fattori questi che hanno consentito all’azienda “Anna B Creations” di diventare capofila di Wedding Deals, una rete di 13 imprese di San Salvo e Vasto complementari per il matrimonio, annoverata da Union Camera – Indis come una delle 10 best practices nell’universo delle reti. Un successo che testimonia inoltre come il made in Italy sia tutt’altro che in crisi.

Nonostante questo però stilisti, fashion designer, artisti e artigiani della moda fanno i conti soprattutto in Puglia, con una realtà in cui fanno fatica ad emergere. Un esempio è Maria Milici, artista di gioielli che lavora più che altro all’estero, collaborando con la “Clen Gallery”, nota galleria d’arte contemporanea di Manhattan (N.Y.) e con “Studio G.” di Indianapolis (Indiana – USA).

“Spero che nel mio futuro ci sia un progetto prettamente pugliese – si augura la Milici – perché noi artisti ci vediamo costretti ad andare in altre Regioni, in altri Stati, ad attraversare l’oceano perché non ci sentiamo riconosciuti nella nostra terra madre”.

Ed è proprio per la presenza di queste difficoltà che merita un elogio speciale la Madrina del Gargano Fashion Week, Samanta Russo, eccellenza pugliese riconosciuta in Italia e all’Estero, che ha scelto di presentare le sue creazioni, di cui la sua prima Collezione Sposa, nella suggestiva Piazza De Vera D’Aragona di Ischitella, un pezzo della sua amata terra.

“Sono orgogliosa di aver presentato le mie collezioni in questa piazza. Ischitella sarà anche un piccolo paese, ma è un pezzo della mia terra e per questo ho provato quelle emozioni che solo le grandi passerelle sanno trasmettere”.

Calato il sipario sul Gargano Fashion Week 2015, anche la stilista foggiana ritornerà a coltivare la sua passione fuori dai confini della Puglia. Tra i suoi impegni imminenti ci sono, infatti, la prestigiosa passerella di “Moda d’Autore” a Lignano Sabbiadoro dal 29 al 31 luglio, shootings con la talentuosa Lisa Pedrini in Valtellina ad Agosto, sfilate personali a Bologna, Brescia e Milano a settembre ed eventi d’Alta Moda Internazionali come Moda Inclusiva di San Paolo del Brasile ed il Mango Fashion Awards in Spagna.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright