The news is by your side.

La legge a Vieste, è come l’onore delle puttane…!

8

A proposito delle 10, 20…50 mail giornaliere di lamentele che riceviamo. Non sarà forse colpa di una comunità che si è frantumata?

 

 D’accordo il caldo, il salto da 10 a 20mila o forse 300mila presenze turistiche. D’accordo il lavoro. D’accordo ora è estate! Ma le regole sono regole. Mai come quest’anno siamo inondati di mail pruriginose contro tutto e tutti. C’è chi si lamenta dei contenitori di rifiuti stracolmi, chi delle auto parcheggiate a capocchio, chi dei rumori a tutte le ore e in particolare di notte. I Vigili, i Carabinieri che non fanno niente…. Tutti si sentono in debito non si capisce di cosa, anzi lo si capisce bene, quando investe la propria persona. C’è il carro attrezzi: ma quello fa solo danni! Non c’è il carro attrezzi: ma come si fa a parcheggiare in quel modo?  Tutti rivendicano diritti… e i doveri? A Vieste si parla sempre di diritti e mai di doveri. Si finge di ignorare o si ignora che ogni diritto comporta un dovere, che chi non compie il proprio dovere non merita alcun diritto. Non zia mai ricordarsi che esistono piccole, banali regole del buon vivere. Che nessuno è libero se non è padrone di se stesso. La colpa è sempre dell’altro, se non addirittura del turista che ci porta pane, del vicino…quello stronzo! …E pensare che ci sono stati tempi in cui c’era chi perdeva tempo ad insegnare… e ripetere che la propria vita apparteneva alla comunità…. e ne era fiero.
E’ ufficiale: la legge a Vieste, è come l’onore delle puttane!

..e ora via alla prossima mail!

 

 

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright