The news is by your side.

Beach soccer a Vieste – Italia e Argentina in finale ma vince il divertimento

11

Una sforbiciata di Massimo AgostiniEra previsto spettacolo, e spettacolo è stato! La prima giornata del quadrangolare di beach soccer non ha tradito le attese regalando giocate da acrobati ai tantissimi spettatori che hanno riempito la Vieste Beach Arena.  Ad entusiasmare le oltre mille persone presenti sulle gradinate ci hanno pensato le giocate dei rappresentanti di Argentina, Brasile, Canada ed Italia e le quattro reti con cui gli azzurri di Maurizio Iorio hanno battuto i nord-americani. Numero acrobatico di Cesar Grabinsky

Sforbiciate, contrasti e parate hanno conquistato il maggior numero di applausi che, ad onor del vero, non sono mai mancati, dall’ingresso delle formazioni al saluto a fine gara. Il sorteggio ha deciso che la prima semifinale venisse disputata dalle due rivali di sempre, Argentina e Brasile: è stata sfida vera, con grande agonismo e ricerca del risultato da entrambe le parti. A spuntarla sono stati i primi, vittoriosi per 4-3, favoriti dalla prestazione superlativa di Cesar Grabinsky autore di una doppietta.

Luigi Prencipe e Mirko Cudini a difesa della propria retroguardia

La temperatura già piuttosto alta nella Vieste Beach Arena diventava rovente quando le maglie azzurre uscivano dai gazebo-spogliatoi per iniziare il riscaldamento: grandi applausi e cori di incitamento si levavano alti dalle gradinate per incitare Marco Del Vecchio (frenato da un fastidio alla spalla destra), il condor Agostini, Max Tonetto e gli altri giocatori della rappresentativa azzurra. Tantissimi sono stati anche gli applausi per il viestano Luigi Prencipe e per il foggiano Emanuele Miticocchio, convocati e schierati in campo per diversi minuti da Maurizio Iorio dopo averli visionati nella “Gara del sogno”, disputata 24 ore prima sullo stesso campo. 

Da brividi l’esecuzione dell’inno di Mameli, iniziato con il sottofondo musicale e proseguito dal solo pubblico con voce e battito di mani a portare il tempo. E quando il gol del condor Agostini ha aperto la strada alla vittoria, puntuale è arrivato l’ormai immancabile “Po po po po” che accompagna la nazionale di calcio (quella sull’erba) sin dalla vittoria dei mondiali tedeschi del 2006. La doppietta di Tonetto inframezzata dalla rete di Prunecchi hanno consentito all’Italia di raggiungere gli argentini nella finale che si giocherà domenica pomeriggio; prima di quella gara, alle 17:00, le due formazioni sconfitte nella prima giornata di gare si contenderanno il terzo e quarto posto nel torneo.

Il tutto ripreso dalle telecamere di Sky che trasmetteranno la registrazione dell’evento a partire dal prossimo 7 agosto, con repliche per complessive 60 ore, sempre precedute da una cartolina promozionale della città di Vieste della durata di un minuto.

E’ iniziato nel migliore dei modi questo fine settimana di calcio sulla spiaggia, tra la soddisfazione dei vertici dell’Italia Beach Soccer, dei rappresentanti dell’Associazione Sportiva ARCA Vieste e del lido Cristalda. Non ci rimane che godere dello spettacolo delle due finali, anche queste visibili gratuitamente dagli spalti della Vieste Beach Arena.

Sandro Siena (foto Fiorenzo Piracci) 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright