The news is by your side.

Eccellenza/ Atletico Vieste, il sogno continua a Bitonto per restare in alto

7

La squadra di Cinque oggi scende in campo alle ore 17,00, è la sorpresa del campionato. OndaGol dalle ore 16,55.

 

 Con i problemi di sempre, ma con la consapevolezza di essere un’ottima squadra, l’Atletico Vieste af­fronta oggi al "Città degli ulivi", l’Us Bitonto, nella gara valevole per la 21° giornata del campionato di Eccellenza pugliese. La sconfitta di domenica scorsa con­tro l’Altamura (quinta forza del cam­pionato), non ha assolutamente messo in crisi i garganici che continuano la loro strada con l’intento di rimanere nelle zone alte della classifica. «E’ stata una partita che abbiamo perso per due nostri errori ammette Franco Cinque, tecnico del Vieste -, il primo gol è scaturito da un maldestro rimpallo della sfera, a causa del terreno di gioco poco cu­rato, che ha ingannato il nostro por­tiere Innangi, Mentre il secondo, è sta­to determinato da una involontaria non marcatura, che ha permesso al giocatore avversario di liberarsi dalla mischia sugli sviluppi di un corner. Due errori. Che si possono stare, ma che hanno poi determinato l’esito della partita che abbiamo bene amministra­to nella seconda frazione di gioco pur impedendoci di trovare la via del gol». Sia pure perdenti, i ragazzi di Franco Cinque sono usciti a tasta alta dal campo di Altamura anche perché, di fronte ad una squadra che annovera tanti giocatori di categoria superiore (e ben retribuiti), giunti a dicembre dal mercato di riparazione, il "manipolo di giovincelli" viestani ha messo in serie difficoltà la blasonata compagine murgese. Archiviata, in ogni caso, quella sconfitta, l’attenzione è ri­volta alla partita odierna. Ancora una trasferta con­tro una squadra, il Biton­to,che ha deluso assai, tan­to da ritrovarsi in 12° po­sizione, poco avanti la zo­na play-out, Ma non per questo la partita di oggi si presenta facile. «La nostra grande dif­ficoltà odierna – argomenta a questo proposito mi­ster Cinque -sarà il campo di gioco. Ci ritroveremo ancora una volta su un ter­reno di erba naturale. Erba si fa per dire perché la manutenzione è molto trascurata, per cui vi sono ampie zone di semplice terra battuta. Campo appesantito dalla pioggia di queste ultime ore che non ci consentirà di esprimere al meglio il nostro gioco, Ma anche in questo caso ­aggiunge Cinque – faremo di necessità virtù, peraltro in una situazione d’or­ganico ancora una volta al limite del sostenibile. Con il quasi certo forfait di Triggiani e la possibile assenza di Gal­lo, è probabile che saremo costretti a giocare con una sola punta, vale a dire il capitano Rocco Augelli. Inoltre, l’out di Stoppiello non ci consentirà di completare l’organico con i classici diciot­to giocatori, per cui avremo defezioni anche in panchina, come già accadu­to». Eppure, nonostante questi macroscopici problemi, l’Atletico Vieste sta percorrendo la sua strada con grande dignità e risultati sorprendenti. I 37 punti finora conquistati e il primo po­sto nella classifica di Coppa disciplina, ne sono la conferma. Se poco poco vi fosse una maggiore disponibilità eco­nomica, questo Vieste farebbe vedere cose davvero strabilianti.

Gianni Sollitto


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright