The news is by your side.

Strade Sicure: i militari pugliesi sequestrano 450 chili di marijuana

5

Nei giorni scorsi gli uomini e le donne dell’Esercito Italiano appartenenti alla Brigata “Pinerolo” di Puglia tra cui è inserito al 21° reggimento Artiglieria Terrestre “Trieste” di Foggia, impegnati nell’operazione “Strade Sicure” in concorso all’Ufficio di Polizia di Frontiera di Brindisi,  hanno preso parte ad una operazione di controllo nei confronti delle motonavi in arrivo ed in partenza dall’Albania e dalla Grecia, condotta nell’ambito dell’intensa attività di vigilanza e controllo di frontiera presso lo scalo marittimo.  In particolare, i militari del 9° reggimento “Bari”  con gli agenti di polizia della Questura  del 15° Reparto Mobile di Taranto e dell’Agenzia Dogane e Monopoli, hanno intercettato i un’ingente quantità di sostanza stupefacente  nascosta in una intercapedine accuratamente occultata di un autocarro proveniente dall’Albania. I militati hanno sequestrato 450 chilogrammi di marijuana per un valore commerciale di oltre 5milioni di euro.  L’autista, un cittadino straniero, è stato arrestato. I reparti della Brigata “Pinerolo”, prima unità digitalizzata dell’Esercito Italiano nell’ambito del progetto “soldato futuro”, sono impegnati su tutto il territorio pugliese nel concorrere al contrasto della criminalità in supporto alle forze di polizia. Il 21° reggimento artiglieria terrestre “Trieste” di Foggia, attualmente comandato dal colonnello Gennaro De Maio, dal 29 dicembre 2011 è responsabile del raggruppamento in supporto alle forze di polizia per il contrasto della criminalità in Puglia nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright