The news is by your side.

Basket Serie C/ La Bisanum sconfitta in casa 82 a 84 da Udas Cerignola

28

Palazzetto gremito per il big match di giornata: a Vieste arriva la corazzata Udas, desiderosa di riscattare la sconfitta patita contro Neal e soci nel girone di andata.

 Lo scontro è di quelli di alta classifica: Cerignola ha trenta punti in classifica, sei in meno delle apripista Vieste, Nardò e Foggia, e una vittoria sul Gargano significherebbe un significativo assalto alle posizioni che contano. Coach Desantis, d’altro canto, deve mantenere i suoi concentrati e a contatto con la vetta. I presupposti ci sono tutti, a partire da un omnisport mai così gremito e rumoroso, anche grazie alla nutrita tifoseria ospite, speranzosa di vedere la loro squadra cogliere l’undicesima vittoria consecutiva.
Impossibile elencare uno per uno gli elementi pericolosi nel roster di Cerignola: su tutti gli american Malat, 22 punti di media, e Voss.
Nelle fila viestane esordio casalingo per i nuovi arrivati Savarese e Ndiaye.
Starting five Bisanum con Neal, Dragna, Fratini, Simeoli e Williams. Cerignola risponde con Marchetti, Voss, Malat, Serazzi, Tredici.  
Palla a due e subito Simeoli a canestro e Williams a rimbalzo difensivo. Il solito infinito Dragna dalla distanza per  e ancora Simeoli per il 7-0 Bisanum. I due liberi di Tredici interrompono momentaneamente un discorso che Williams riprende dopo poco con due canestri di fila. Time Out Cerignola. Intensità difensiva Bisanum a livelli stratosferici. Dragna prende canestro e tiro libero, ma quello che più impressiona oggi è lo strapotere sotto canestro della Sunshine. Cerignola muove il punteggio con Marchetti, ma sono due triple di Ulano a riportarla nel match.  Una bella entrata di Ucci, rintuzzata da un canestro di Marchetti, annunciano che la partita ha forse trovato un equilibrio che nei primi minuti non aveva, anche se la Bisanum mantiene ancora un certo rassicurante vantaggio, certificato da Neal che, dopo aver recuperato un pallone nella spazzatura, lo trasforma nel canestro del 22-14 che chiude un primo quarto molto intenso.
Neal mette a segno il primo canestro del quarto ma Marchetti pareggia subito il parziale e Voss lo porta dalla parte di Cerignola, segno che questa seconda frazione si preannuncia più equilibrata della prima. Vieste non trova più la via del canestro con regolarità e l’Allianz ritorna ad un solo possesso di svantaggio. Ovvio il Time out chiamato da Desantis sul 26-23 con 6 minuti da giocare ancora prima della sirena. Vieste rientra im campo più tosta anche se non proprio lucidissima sotto canestro. Una tripla di Marchetti a tre minuti dalla fine porta Cerignola a -2, ma Ucci e Neal riescono a tenere ancora avanti i locali: così mentre Voss regala alla platea uno spettacolare quanto prepotente alley hoop, Dragna mette una tripla da casa sua in Sicilia e Ulano un’altra dal parcheggio dell’Omnisport, la sirena manda le due squadre al riposo sul risultato di 39-35 Bisanum. Si preannuncia lotta dura.
Neal battezza con due canestri di fila anche il terzo quarto, mentre Williams brutalizza con una stoppata decisa il malcapitato Malat. Neal si ricorda di saper tirare anche da tre e mette la bomba del 46-37, subito imitato da Fratini. In mezzo il solito superbo Voss a limitare i danni. Il tentativo di fuga di stenta a diventare qualcosa di più e la partita continua adessere apertissima seppure confusa e concitata, non bella ma combattuta all’arma bianca. Marchetti mette il canestro del sorpasso, guadagnandosi anche il libero supplementare. Cerignola sembra più attrezzata alla lotta e ora l’inerzia del match sembra sorridere agli ofantini, anche perchè Voss non ne sbaglia una, mentre la Bisanum le sbaglia tutte o quasi. Il terzo quarto, brutto e illusorio, termina con uno slalom di Malat che porta i suoi a + 5 (50-55), massimo vantaggio UDAS. In attesa di un ultimo quarto di fuoco.
Voss e Marchetti frustrano immediatamente il tentativo di rimonta tentato da Williams, oggi eroico. Ma la tripla di Falcone per il + 10 Cerignola, sembra una pietra tombale sul match. Simeoli e Ucci provano a dare ancora un senso al match, ma è ancora troppo poco perchè a 4’ 40’’ dal termine Cerignola è ancora avanti di 6 (56-64). Puntuale come una sentenza arriva infatti la tripla di Ulano. Neal e Dragna credono nel miracolo, portando Vieste al -6 con 166 secondi da giocare. Ucci si aggiunge alla lista dei sognatori e mette la tripla del -3 e subito dopo Neal per il -1. Temperature equatoriali sugli spalti. Neal ne sbaglia due su due dalla lunetta ma si fa perdonare a rimbalzo e mettendo il canestro del sorpasso. Marchetti dalla lunetta riporta avanti i suoi di uno. Quelli che seguono sono i 35 secondi più lunghi della stagione. Williams per il +1 e ancora lui al rimbalzo. Tripudio. Ucci prende fallo e ne mette due su due dalla lunetta. 72-69 con dieci secondi da giocare con la palla a Cerignola. Che trova la tripla della domenica con Marchetti. 72-72 e overtime servito. La Bisanum ha realizzato in cinque minuti un mezzo miracolo. Per l’altra metà c’è da aspettarne altri cinque.
Subito doppio Voss, mentre a Vieste non bastano 24’’ per arrivare al tiro. Tripla di Fratini che dimostra che la Bisanum è sul pezzo. Due liberi di Falcone per il +3 Udas. Neal sbaglia due triple consecuitive ma è Fratini a mettere il canestro del -1. Subito mortificato dal gioco da tre di Serazzi. La tripla di Savarese riporta la Bisanum a meno uno. Quella di Tredici Cerignola a +4. Quando Simeoli ne sbaglia due su due dalla lunetta sembra finita. Ma Neal fa e disfa, prima guadagnandosi e realizzando i due liberi del -2 e poi incespicando con in mano la palla del possibile pareggio/sorpasso. Il finale è 82-84, con una partita che ha dato il meglio nella parte finale. Per la Bisanum brutta battuta d’arresto che non ne compromette il campionato. Per l’UDAS una rilanciata candidatura ad un campionato di vertice. 
 
TABELLINI

BISANUM VIAGGI VIESTE   
Neal 27, Fratini 8, Vecera n.e, Ndiaye, Ucci 11, Williams 14, Simeoli 7, Lauriola n.e, Dragna 12, Savarese 3.

Coach Desantis.

UDAS ALLIANZ CERIGNOLA

Cipri, Serazzi 3, Marchetti 20, Falcone 7, Triglione, Malat 6, Mennuni, Tredici 5, Voss 31, Ulano 12.

Coach Marinelli.

————————————————————————————————————

Fanfara dei Bersaglieri aperte le iscrizioni

Dopo la costituzione della sezione "Bersaglieri di Vieste gen. Michele Bosco", la presidenza ufficializza anche la costituzione di una FANFARA.

Chi volesse parteciparvi può contattare:

Giuseppe: 339/2094352
Francesco: 348/ 4796108
Gabriella: 334/3581816

—————————————————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright