The news is by your side.

Vieste/ Nuovo arresto per Raduano (2)

29

Ritenuto il luogotenente del boss Notarangelo ammazzato in un agguato di mafia giusto un anno fa. Dal carcere dava gli ordini su dove reperire la cocaina. Arrestati anche la moglie e un cugino, si potevano ricavare 3.000 dosi.

 

 Marco Raduano – trentaduenne viestano, presunto emergente della mala del posto e già luogotenente del boss Angelo No­tarangelo alias «cintaridd» ammazzato nel gennaio di un anno fa in un agguato di mafia ancora in cerca d’autori – avrebbe gestito an­che dal carcere un giro di cocaina, con la moglie Giuseppina Vescera di 34 anni e il cugino Michele Gala di 28 anni. E’ quanto sostengono carabinieri, Procura di Foggia e gip del Tribunale dauno, che ha firmato 3 ordinanze di custodia cautelare per deten­zione ai fini di spaccìo: gli investigatori par­lano di un giro d’affari di 50mila euro, nel corso delle indagini sequestrato mezzo chilo di cocaina. n gip ha disposto la detenzione in carcere per Raduano (il provvedimento gli è stato notificato nel carcere di Foggia dov’era già’ detenuto da ottobre perchè accusato di concorso in detenzione illegale di armi, pro­cesso in corso); ed i domiciliari per i due coindagati.
I particolari dell’indagine, condotta dai ca­rabinieri della tenenza viestana e coordinata dalla Procura foggiana, sono stati resi noti ieri mattina in una conferenza stampa al comando provinciale del capoluogo dauno. «Le indagini sono andate avanti con intercettazioni, appostamenti e pedinamenti a partire dall’ago­sto scorso» hanno detto gli investigatori «ossia dall’arresto di Marco Raduano, insieme ad altre tre persone, per la rapina a mano armata commessa il16 giugno 2015 a Termoli, ai danni di un furgone porta sigarette». Va rimarcato che per questa accusa di rapina Raduano fu poi scarcerato dal Tribunale della libertà di Campobasso che accolse il ricorso difensivo, ma rimase detenuto (prima ai domiciliari, poi dall’8 ottobre in carcere) per il possesso di un arsenale di armi, vicenda per la quale fu arrestato dagli agenti del commissariato di Man­fredonia il primo agosto 2015: inizialmente fu posto ai domiciliari, revocati nell’ottobre suc­cessivo quando i carabinieri lo trasferirono in cella per aver violato gli obblighi imposti. «La carcerazione di Raduano l’ha obbligato» stando a quanto ricostruito ieri dai mi­litari dell’ Arma «ad affidarsi a persone di fiducia per continuare i traffici illeciti; solo l’attenta e penetrante attività investigativa ha permesso di svelare le direttive impartite alla moglie ed a Gala in relazione a cocaina da spostare dal luogo dove era stata nascosta dallo stesso Raduano quando era libero, per poi provvedere alla vendita della droga». Il 12 settembre scorso, sulla scorta delle « informazioni acquisite, i carabinieri eseguirono un sopralluogo in un terreno nella di­sponibilità di Raduano, vicino la sua abita­zione in contrada "Scialara", rinvenendo in un pozzo coperto con assi di legno una cassaforte: dentro c’erano alcuni oggetti di bigiotteria e due recipienti di vetro: in uno c’erano due passamontagna ed un paio di guanti, mentre nell’altro c’era mezzo chilo di cocaina» hanno spiegato gli investigatori. «Gli accertamenti " tecnici effettuati dal laboratorio di analisi del comando provinciale dell’Arma hanno sta­bilito l’alto grado di purezza della cocaina rinvenuta, con un principio attivo dell’85%: dal mezzo chilo sequestrato si potevano ri­cavare quasi tremila dosi da distribuire nel mercato dello spaccio per un potenziale volume d’affari pari a 50.000 euro». .

 

 gazzetta di capitanata

 

 

——————————————————————————————

Informazione pubblicitaria 

Fai pure le corna ma da noi il funerale lo scegli da 1500 euro (anche dilazionando)
Compreso il servizio lapideo è UNICO!!

La Garganica Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli, munita di licenza di Pubblica Sicurezza, da oltre sessantanni, solleva la famiglia da ogni incombenza in un momento di confusione e smarrimento come quello del lutto.
In particolare si occupa direttamente e con propri mezzi di trasporti nazionali ed internazionali, lavorazione lapidi, preparazione salma e servizi floreali.

Allestimento della camera ardente e preparazione della salma (vestizione, tanatoestetica).

Vasta scelta di cofani e casse, a seconda dei gusti e delle esigenze dei familiari e dei cari del defunto.

L’impresa funebre si occupa di fornire ai familiari tutte le informazioni sulla cremazione.
Funerali completi e servizio lapideo a partire da 1500 euro, anche con pagamento dilazionato.
Nei momenti di crisi non è meglio ponderare le spese rimanendo invariato la qualità e la professionalità dei servizi?
La Garganica offre in esclusivo, ogni tipo di servizio lapideo.
Vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro.
La Marmeria la GARGANICA di Antonio Pecorelli: fabbricazione di complementi e particolari per l’arredamento in marmo e granito.
Top cucina
Top bagno
Pavimenti
Rivestimenti
Scale
Ogni tipo di lavori e rivestimento per caminetti.
Lavorazioni artistiche
Esperienza ultra quarantennale, tutto a prezzi ulcompetitivi.


Contattaci senza impegno allo 0884/ 701740
                                                          348/3978495

————————————————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright