The news is by your side.

A Tremiti finalmente il rifornimento idrico con il dissalatore?

17

Potrebbe risolvere i problemi di abitanti e turisti delle isole. Oggi vertice a Bari tra l’Amministrazione Comunale e la Regione Puglia.

 

 Sul progetto dissalatore alle Isole Tremiti -dopo un periodo di oblio- qualcosa si sta (finalmente) muovendo. Oggi alle ore 10,30 presso la nuova sede regionale di via Gentile a Bari-Japigia è in programma un tavolo tecnico pro­mosso dall’assessore alle infrastrutture e trasporti della Regione Puglia Giovanni Giannini. «Al quale vanno i miei ringra­ziamenti per aver ridato impulso al progetto», spiega un fiducioso An­tonio Fentini, sindaco del Comune diomedeo, che vede riaprirsi le porte di quello che all’arcipelago ancora oggi considerano "un sogno". Fino a pochi giorni fa irrealizzabile, ma adesso non più, dopo i solleciti di Fentini raccolti dall’assessore regio­nale. Il progetto del dissalatore sem­bra così in procinto di uscire dal dimenticatoio cui finora era stato confermato, nonostante diverse fiam­mate di interesse degli anni scorsi, cui pero nessun riscontro concreto era seguito. Non siamo però al momento decisivo – si badi bene- ma alla ripresa dell’iter per realizzarlo. Il tavolo tecnico – va sottolienato- funge in pratica da preludio alla successiva conferenza dei servizi, quello sì il vero snodo per la definitiva rea­lizzazione fisica dell’opera, in programma più in là. Lo studio di fattibilità (opera dell’acquedotto pugliese che si occ­uperà anche della realizzazione del futuro impianto) risale al 2010. Successivamente a luglio 2013 il sindaco Antonio Fentini approvò (adottando la delibera con i poteri della giunta comunale) lo studio di fattibilità re­lativo alla installazione di due imp­ianti di dissalazione nell’arcipela­go, precisamente all’isola di San Domino. Per le isole Tremiti – è noto – il problema dell’acqua potabile è en­demico, crea notevoli disagi ai turisti a soprattutto a chi ci abita. Alle Tremiti, che campano solo di tu­rismo, quel problema lo vogliono a tutti i costi risolvere. Eppure non ci vorrebbe molto. L’impianto (da realizzarsi con finanziamenti regionali) potrebbe fi­nanche sfruttare una piattaforma già esistente sull’isola e mai utilizzata in precedenza, insieme ad energia pro­dotta da un impianto fotovoltaico. Insomma trasformare l’acqua salata del mare in acqua dolce buona per tutti gli usi, domestico, pubblico, commerciale e industriale per le Tremiti è “manna dal cielo". Sentite il sindaco: «ci darebbe la possibilità di poter avere acqua a disposizione in ogni momento, acqua soprattutto di buona qualità, e garantire così l’igiene in tutti gli ambienti della quotidianità degli isolani e dei turisti». A causa del disastrato stato di salute delle casse comunali, la rea­lizzazione dell’impianto deve essere però a costo zero per il Comune. «Per questo confidiamo nella Regione», sottolinea Fentini. La realizzazione del dissalatore farebbe contenti tutti, Comune e Regione. Attualmente il servizio di rifornimento acqua alle Tremiti avviene attraverso la nave cisterna che durante la stagione estiva (le isole arrivano a contare 4, 5mila presenze) sbarca alle Tremiti quasi tutti i giorni (in inverno invece solo un giorno a settimana ed in base alle esigenze) portando in dote 800 tonnellate di acqua per coprire l’intero fabbisogno giornaliero dell’iso­la. La Regione Puglia (che paga tra­sporto e costo dell’acqua), sborsa all’anno un milione e ottocento mila euro. «La Regione se ci finanzia la installazione dei dissalatori, e noi abbiamo già pronto lo studio di fattibilità, -alla lunga va a risparmiare, perché noi diventiamo autosufficienti e la Regione si sgrava di quella ingente spesa», è la analisi del primo cittadino isolano.

Francesco Trotta

——————————————————————————————————————–

Info pubblicitaria/ Da Fruttissima sono arrivate le occasioni che aspettavi

Scopri le iniziative speciali……

 CLEMENTINE  50 CENTESIMI AL KG
 
POMODORI        1 EURO AL KG

VERDURE DI GIORNATA 75 CENTESIMI AL KG

NOCI  4 EURO AL KG

NOCELLINE 5 EURO AL KG

Da Fruttissima anche scamorze e caciocavalli localissimi

 
Scopri il nuovo Cestino Gran Convenienza………….

Cambia la formula, resta la convenienza!
Il Cestino Fruttissima è ancora più conveniente

Fruttissima in via Bovio,6

Il tuo acquisto anticrisi.

Vasto assortimento di verdura frutta locale, legumi e frutta secca a prezzi all’ingrosso.

Il modo migliore per tornare a casa dopo la spesa? Con il nuovo Cestino Convenienza Fruttissima

Vieni a verificare…..in via Bovio

SCONTI PER COMUNITA’ – RISTORANTI – ALBERGHI –

———————————————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright