The news is by your side.

Vico/ Pubblica illuminazione bando segnalato all’Anac

10

Partecipa “solo” Cetola srl. La commissione ieri in Sua ha valutato la validità dell’unica offerta giunta entro il 14 marzo, rappresentata dal progetto della ditta di Pietramontecorvino.

 

 Valore stimato del contratto l milione e 127.318,64 di eu­ro. La gara, espletata dalla Stazione Unica Appaltante della Provincia di Foggia, concerne l’affidamento in concessione del servizio di pubblica illuminazione, del­la manutenzione degli im­pianti nonché per la proget­tazione esecuzione e gestio­ne e manutenzione di inter­venti di miglioramento del­l’efficienza energetica me­diante il ricorso al finanziamento tramite terzi del Comune di Vico del Gar­gano. Ieri a Palazzo Dogana la commissione, composta gal presidente e responsabile unico del procedimento, l’architetto vichese Massi­mo d’Adduzio, l’ingegner Pietro Zaccaro e il dottor Salvatore D’Agostino, ha va­lutato dal punto di vista "bu­rocratico" la validità del­l’unica offerta giunta alla Sua entro il14 marzo, rappresentata dal progetto della ditta Cetola srl di Pietramonte­corvino. Il bando, così come confermalo stesso d’Addu­zio a l’Attacco, è firmato dal­l’ingegner Emanuele Bux, ma è stato elaborato dall’ex dirigente di Vico ormai in pensione, 1’ingegner Anto­nio Fernando Manigrasso, storico sodo dell’architetto Elio Aimola, che per anni è stato il dominus dello studio tecnico del Comune garga­nico. Nei requisiti più che strin­genti necessari per parteci­pare alla gara, l’impresa doveva aver realizzato negli ul­timi cinque esercizi un fattu­rato medio non inferiore a 112.731 euro. Non solo. Do­veva aver realizzato negli ul­timi cinque anni anteceden­ti la data di pubblicazione del bando un fatturato medio per servizi di efficienta­mento energetico di impor­to complessivo non inferiore a56.365,93 euro o per un servizio affine di almeno 22mi­la euro. In più occorreva es­sere una "ESCO", ossia, una "società operante nel settore dei servizi energetici" e che ha ottenuto l’approvazione da parte del GSE di almeno una richiesta di verifica e cer­tificazione dei risparmi energetici conseguiti da pro­getti realizzati nell’ambito dei medesimi decreti, attra­verso l’acquisizione di Titoli di Efficienza Energetica (TEE) certificata UNI CEI 11352, ed avente all’interno del proprio organico azien­dale un Esperto in gestione dell’ energia (EGE) certifica­to UNICEI. Insomma, a detta di molti vi­chesi desiderosi almeno di giocarsela in sede di gara, Manigrasso avrebbe cucito addosso all’unica azienda partecipante -. un bando su misura. Tanto che qualche giorno fa altre ditte indispet­tite da requisiti così partico­lari, dopo essersi affacciate al Comune di Vico, hanno dovuto desistere dal’inviare la propria offerta. C’è chi as­sicura pero che sulla que­stione e sulla evidente ano­malia del bando di gara sia stato allertato Raffaele.Can­tone e l’Anac. La segnalazione anonima, secondo una gola profonda, sarebbe partita tre giorni fa. Chi segue da tempo il siste­ma e le macchinazioni degli appalti pubblici (che secon­do i dati della Guardia di Fi­nanza sono per oltre il 60% truccati e falsati) , non si sor­prende di ritrovare nelle diverse caselle delle gare pub­bliche il nome dei "soliti pro­gettisti". Nessuno si meraviglierebbe se a redigere le migliorie del­l’offerta della Cetola srl fosse stato l’ingegner Pietro Cro­ce, docente a Pisa e collabo­ratore a vario titolo della so­cietà Ecosfera, incaricata da Aimola a pianificare il Pug, poi maciullato e stracciato da tutti gli Enti regionali e lo­cali. La stessa Ecosfera che in Abruzzo è indagata per l’ag­giudicazione fraudolenta di una pubblica gara per "1’affidamento in appalto del servizio di valutazione in itinere del programma di Cooperazione transfrontaliera Ip Adriatico 2007 -2013". Il professor Croce ha già redatto per la Cetola srl la progettazione definitiva per i lavori di sistemazione e regimentazione del torrente Valle del Melaino a Vico del Gargano. Negli anni a Vico ha proget­tato il Lungomare di San Me­naio, un pontile a mare, fortunatamente mai realizzato; ha inoltre lavorato alla pro­gettazione del porto turistico di Peschici come consu­lente nel luglio 2011 e ha for­nito una consulenza per il ri­pascimento e il ripristino di Litorale sabbioso di Marina di Rodi Garganico oltre che per i lavori di ripristino della funzionalità del litorale sab­bioso tra il Porto Turistico Marina di Rodi Garganico e la foce del Torrente Asciatiz­za. Ha seguito, da direttore dei lavori insieme all’archi­tetto Francesco Giglio, la predisposizione prelimina­re definitiva ed esecutiva del progetto per la. ristruttura­zione e la riqualificazione dell’Anfiteatro Comunale con area esterna circostante. L’accademico è di casa sul Gargano. Nonostante il flop del Pug la sua collaborazione sembra ancora indispensa­bile. Stessa familiarità anche per la Cetola srl che sempre col criterio dell’offerta eco­nomicamente più vantag­giosa si è aggiudicata l’ese­cuzione dei lavori di "POI Energia per gli Interventi di efficientamento energetico degli edifici e delle utenze energetiche pubbliche". In quel caso, il Rup era l’inge­gner Pietro Zaccaro, che ieri era il terzo membro della commissione per l’assegna­zione della gara sulla pubblica illuminazione. Per un giu­dizio giusto non occorre mai andare troppo lontano, ver­rebbe da dire, l’aver vinto il Poi Energia rende oggi l’impresa perfettamente rispon­dente ai requisiti disegnati da Manigrasso. Il futuro sconcerta. A Vico tutti sono in attesa di visio­nare il prossimo bando di progettazione di difesa del suolo, del valore di oltre 6 mi­lioni di euro. Molti temono che più che di una difesa si tratterà di un assalto.

Antonella Soccio
L’attacco

 

————————————————————————————

Info Pubblicitaria/ Onoranze Funebri, La Garganica dei Fratelli Pecorelli, celebra l’amore

Servizi funebri con la massima professionalità e rispetto per la dignità del defunto e dei familiari. La Garganica si occupa del disbrigo delle pratiche funerarie e di tutto l’occorrente per l’allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro.
Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli
 

Un bel morir, tutta la vita onora.

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 – 348/3978495

————————————————————————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright