The news is by your side.

Basket – La Bisanum Viaggi Vieste liquida la pratica Juvetrani e… tifa Manfredonia

23

Continua ad accumulare successi la Bisanum Viaggi Sunshine Basket Vieste che nell’anticipo di venerdì sera della 14ma giornata di ritorno del campionato di serie C Silver batte la Juve Trani 87-78 al PalaOmnisport. Gara rimasta equilibrata nonostante il netto divario tecnico in campo, tenuta viva dagli eccessivi errori sotto canestro dei padroni di casa, spesso alla ricerca dello spettacolo a scapito della concretezza.

Alla palla a due coach Desantis schierava Williams, Fratini, Dragna, Simeoli e Neal che apriva i tabellini con due affondi che valevano i primi 4 punti della gara. La coppia di coach Spartaco/Grieco schierava all’inizio Serino, Galantino, Preite, Carter e Volf con questi ultimi due che cercavano di arginare l’inizio a mille dei viestani, il primo con una coppia di liberi e il secondo con una combinazione 2+1. Ma le bombe di Dragna e Fratini portavano subito il vantaggio a +8, diventato a doppia cifra con il canestro di Neal: 15-5 dopo appena una manciata di minuti dall’inizio della gara. Due triple di Volf riequilibravano il match che sembrava già indirizzato verso binari casalinghi, seguite da un altro canestro dalla lunga distanza di Fratini (se ne conteranno complessivamente 4 a fine gara) e una penetrazione di “Nicola” Neal con cui venivano tenute a bada le velleità tranesi fino al termine del primo quarto, chiuso con i locali in vantaggio 27-21 grazie anche alla difesa attenta e arcigna dei padroni di casa.

Per arginare l’avanzata viestana, il duo Carter-Volf prendeva in mano le redini della Juvetrani riuscendo a dimezzare il distacco quando Carter centrava il canestro con un tiro “da fuori provincia” sullo scoccare della sirena dei 24 secondi; ma l’entusiasmo ospite veniva spezzato dall’8-0 di parziale siglato Neal, Simeoli e Fratini: 41-29 a 4 minuti dall’intervallo lungo a cui si arrivava con il massimo vantaggio per Vieste: 50-37. Sul finire della frazione entravano a referto anche Ucci e Savarese con una tripla a testa.

Nello spogliatoio i coach Spartaco e Grieco optavano per la difesa a zona e nonostante lo scarso impiego di Volf già con 4 falli, riuscivano ad aggiudicarsi la frazione (19-13) e a chiudere il parziale sul 63-56. Alla implacabile precisione di Carter (8 punti nel quarto, 22 complessivi nel match), si aggiungeva la scarsa vena realizzativa dei locali, spreconi oltre il lecito nell’area avversaria. 

Il vento continuava a soffiare a favore degli ospiti anche all’inizio degli ultimi 10 minuti effettivi di gioco quando il vantaggio scendeva fino a 2 lunghezze grazie alla tripla di Falcone e ai liberi del solito Carter. La riscossa la suonavano Ucci e Fratini, poi i rimbalzi di Williams, i liberi di Simeoli, gli slalom di Neal e la precisione di Dragna riportavano il punteggio sul +9 (74-65) a 4 minuti dalla sirena finale. Volf riprovava a riportare sotto i suoi con una combinazione 2+1 subito annullata dalla tripla di Fratini a cui rispondeva Serino sempre da 3 seguito dai 2 punti di Cuomo. Ad infiammare gli ultimi 2 minuti di gara ci pensavano Williams da sotto (per lui solo 8 punti ma 1000 rimbalzi e tante botte sotto i canestri), Dragna due volte da dietro l’arco grande e Neal dai liberi per i viestani, Carter dalla lunetta e Falcone da 3 per gli ospiti. Le ostilità si concludevano con 20 secondi di anticipo coi viestani in possesso di palla e grandi abbracci tra i giocatori delle due squadre.

Vittoria sofferta oltre il previsto per i vice-leader del campionato di serie C Silver, spreconi nel terzo quarto e incalzati dal Trani mai domo: Volf e Carter sugli scudi, unici ad andare in doppia cifra per loro (rispettivamente 20 e 22 punti a testa). Sul fronte viestano, alla solita prestazione super di Neal (31 punti), va affiancata quella di Fratini (16 punti, 4 triple), di Dragna (13 punti totali, pesanti gli 8 messi a segno nell’ultimo quarto), di Simeoli (anche lui in doppia cifra con 10 punti) e il dominio sotto canestro di Darrin Williams.

In attesa della trasferta di Castellaneta, coach Desantis e i suoi uomini aspetteranno notizie positive dalla gara che si giocherà domenica a Manfredonia tra la Webbin e la capolista Nardò, sperando di poter ridurre a soli 2 punti il distacco dalla vetta. Nonostante la sconfitta in terra viestana, la Juvetrani resta in corsa per entrare nelle 8 che parteciperanno ai play-off, insidiata dalla Olimpica Cerignola impegnata domenica nella difficile trasferta a Foggia contro la Diamond.

Sandro Siena


Bisanum Viaggi Sunshine Basket Vieste – Juvetrani 87-78 (27-21, 23-16, 13-19, 24-22)

Bisanum Viaggi Sunshine Basket Vieste: Neal 31, Lauriola  0, Ruggieri 0, Fratini 16, Ucci 6, Williams 8, Simeoli 10, Dragna 13, Savarese 3, Ndiaye 0

Juvetrani: Cuomo 6, Carter 22, Cancelli 0, Volf 20, Falcone 9, Serino 9, Galantino 3, Mazzilli 2, Preite 4, Liso 3


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright