The news is by your side.

Reporter della Tua Città/ “Andare a votare perché non sono TUTTI uguali”

23

Salve, io sono Luca Rinaldi e sono uno studente dell’ultimo anno presso IPSSAR Mattei di Vieste. Questo per me significa che questo è il primo anno che posso votare per le amministrative. Il fatto che mi turba un po è che i giovani della mia età che quest’anno come me dovrebbero andare a votare per la prima volta si rifiutano dicendo che non andranno a votare perché sono tutti uguali ecc.. Bene, non c’è cosa più sbagliata che non andare a votare, se si crede in un cambiamento bisogna anche provarci e credere in ciò che si vuole realizzare, altrimenti se vinceranno sempre gli stessi la colpa sarà soprattutto nostra, perché non andando a votare non si fa altro che agevolare la vittoria di chi è forte e ha le spalle coperte. È molto triste infatti pensare che oggi molte persone che siano giovani o anziani, uomini o donne stanno pensando di non andare a votare, e pensare che fino a qualche centinaio di anni fa la gente combatteva per avere diritto di voto e adesso che noi abbiamo questo diritto non lo applichiamo? Il voto è un diritto di ogni cittadino, ognuno di noi è libero di votare la lista che più ritiene opportuna, la lista più vicina alle proprie idee e nessuno deve decidere chi deve votare ognuno di noi. Quindi voglio solo ricordare che la politica deve essere seguita e praticata perché ad oggi in politica viestana c’è bisogno di giovani con idee nuove e chiare, se si crede in un cambiamento e se si ha voglia di eliminare chi ha portato alla rovina la nostra amata VIESTE.

Buona Pasqua a tutti
Luca Rinaldi


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright