The news is by your side.

Perizia del Tango e apprezzo d’Ischitella del 1661-SETTIMA PARTE

8

Segue nell’ultimo dell’abitato di detta terra accosto la porta di ponente si trova un’altra chiesa piccola sotto il titolo di Madonna delle Grazie, in testa vi è l’altare maggiore et cona di nostra Signora delle Grazie, a destra è Santo Eustachio, e alla sinistra San Rocco, alla sinistra è la cappella della nostra signora del Carmine tiene un calice con gli apparati necessari nei quali si celebra due messe al giorno di obbligo e altre a devozione, sopra la porta vi è una campana.

 Fuori la porta di Levante vi è il Convento dei Padri zoccolanti sotto il titolo di San Francesco ,la quale è ad una nave coverta con tavole e sopra imbrici e in testa l’altare maggiore con custodia indorata piccola e dove esiste il S.S,mo ,sopra una statua di San Francesco di rlievo ,dietro detto altare maggiore vi è il coro,in testa di detto coro infaccia lo muro vi è una cona di legno indorato ,nel mezzop vi è nostro Signore ,alla destra è San Francesco, e alla sinistra è San Giovanni di pittura antichissima ,
Nella nave di detta chiesa alla destra sono tre cappelle: la prima la natività ,la seconda la santissima concezione,la terza santa Caterina, e alla sistra sono altre due cappelle sfondate coperte con lamie ,nella prima vi è la natività degli Angeli,la seconda Sant’antonio,di rilevo,sopra la porta di detta chiesa vi è un quadro di nostro signore in croce,da detto coro si entra nella sagrestia dove si conservano gli apparati e vi sono tre calici,incensiere,navetta,et una lampa d’argento ,vi sono gli apparati di cinque colori usati e viene servita dal suo Padre Guardiano e tre altri padri sacerdoti ,un chierico,un terzigno,ed un laico da fuori detta chiesa,si trova la Portaria per la quale si entra a detto Convento da un chiostro coverto in quattro ale ,nel mezzo vi è il chiostro scoperto dov’è la bocca della cisterna,in piano sono diverse stanze per comodità appresso si trova il refettorio ,cucina,dispensa camerata per il forno e sotto detto refettorio vi è la cantina e per un coverto si cala al giardino grande murato interno ,dove sono più sorte di piedi di  frutti. e per grada di pietra viva si scende al dormitorio di dodici celle ed uno franzene grande sopra la sacrestia ed una loggia coverta ,dalla quale si godono i territori piani,le colline ,la marina,le Isole Tremiti per distanza di circa miglia 40 in circa.
Questa parte è estremamente importante perchè ricaviamo l’esistenza di una chiesa sconosciuta,quella della Madonna delle Grazie,poi scomparsa si cui probabilmente circa 15 anni dopo fu ricostruita l’attuale Chiesa del Purgatorio di cui si ha prima notizia nel 1675.

Giuseppe Laganella.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright