The news is by your side.

Gargano/ Falesie: il punto in Prefettura

6

La situazione è stata aggiornata nell’incontro tra Prefetto, sindaci, Capitaneria, Autorità di bacino, Regione.

 

 Dopo il crollo di una parte i della falesia (con relativo manto stradale) in località Bacco a mare, a Macchia di i Monte Sant’Angelo, e con l’avvicinarsi della, stagione estiva, torna d’attualità sul Gargano la questione della fragilità dell’ alto e bianco co­stone roccioso e della sicu­rezza delle spiagge.’ Lo scorso 26 marzo presso la Prefettura di Foggia si è svolta una riunione, alla presenza del Prefetto Maria Tifone, dei sindaci di Mattinata, Peschi­ci, Vico del Gargano e Vieste, dei rappresentanti del Comune di Monte Sant’Angelo, della Capitaneria di Porto Manfredonia, dell’ Autorità di Bacino della Puglia e dei competenti Uffici della Regione Puglia, al fine di fare un aggiornato punto della situazione. Nel corso della riunione è emerso che sono stati portati a termine numerosi interventi finalizzati alla riduzione e, in alcuni casi, alla eliminazione dello stato di pericolosità di aree costiere soggette a rischio frane o al distacco di rocce dalle re­trostanti falesie. Inoltre, si è preso atto che le amministrazioni comunali presenti hanno tutte in corso di adozione o ultimato il pia­no comunale delle coste che, tra l’altro, contiene una map­patura dei rischi. E’ stato inol­tre preso l’impegno dai rap­presentanti delle ammini­strazioni comunali presenti di effettuare nei prossimi giorni, e comunque prima dell’inizio della prossima stagione estiva, una ricognizio­ne sulla segnaletica di perico­lo esistente finalizzata al ri­pristino di quella mancante o danneggiata e di disporre la chiusura degli accessi abusi­via spiagge interdette a causa del rischio di caduta rocce dalle falesie, ai fini della indi­viduazione delle parti di costa o di spiagge che, tuttora, devono essere interdette alla balneazione.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright