The news is by your side.

Vieste/ Da oggi il processo a Pastorella investì a ferragosto mortalmente una ragazza

33

Parte oggi nel tribunale di Foggia il processo a carico del viestano Pietro Pastorella, il 36enne che nella notte dello scorso Ferragosto investì uccidendo la compaesana 28enne Michela Ragno.  Per l’esattezza erano le 5 e 15 di mattina del 16 agosto 2015. La giovane morì sul colpo a causa di un’emorragia celebrale in seguito a trauma cranico. Quella notte Pastorella era a bordo della Fiat Panda bianca di sua madre, ed era in compagnia di una ragazza 27enne di Ischitella. Entrambi uscirono illesi dall’impatto. L’uomo aveva un permesso provvisorio di guida rilasciato dai carabinieri in quanto aveva smarrito la patente. La tragedia avvenne sul lungomare di Vieste, all’altezza del villaggio Verdemare. Pastorella e la sua amica stavano tornando verso il centro cittadino dopo una notte al lido “L’ultima spiaggia”. Dall’alcool test il 36enne risultò oltre i limiti consentiti dalla Legge e ora è indagato per omicidio colposo.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright