The news is by your side.

L’apprezzo d’Ischitella e perizia del Tango del 1661

13

 Nona parte.

 

  E a rispetto del suo territorio per quanto distende la sua giurisdizione ,cominciando da sotto l’abitato ,verso levante due miglia circa e confino con il territorio di Vico da Mezzogiorno ,distende miglia quattro incirca e confina con il territorio di Carpino e tra levante e mezzogiorno prende lo bosco per miglia sei in circa e termina tra Vico e Carpino ,e da ponente stende miglia nove e il suo territorio che si possiede dalli P.P. di Trivento ,e da tramontana stende un circa un miglio come un  acqua pendente,tra il quale tra acqua e erba  comune con Rodi e per l’erbaggio tanto.
Nel quale territorio attorno la  terra dalla parte di Ponente vi sono territori di vigne,giardini di agrumi,frutti, ed oliveti e da mezzogiorno sono territori seminatori e vigne, e da tramontana ,vigne seminatori e oliveti e li territori appresso li detti  più lontani sono territori saldi ,boscosi,di Cierri,Cercole e  Fiche dove sono caccie di tutti sorta d’uccelli ,conforme li  tempi ed anche di animali quadrupedi dentro li quali territori ci sono acque sorgenti,piscine,per comodità di animali,e dentro lo bosco vi è scoverta per gli animali e un fosso per conservare la neve,quando l’aria ne porta.
Per comodità degli abitanti vi sono da venti cavalli di sella ,vi sono otto muli, più di duecento somari,da seicento vacche,da quattrocento porci,da trenta capre,e da cento bovi aratori che sono di diversi particolari e della chiesa.

Giuseppe Laganella


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright