The news is by your side.

GAL/ Firmato protocollo d’intesa per nuova programmazione

21

Alla luce dei criteri individuati dal Comitato Tecnico Intersettoriale del PSR 2014/2020 che orientano i Gal verso un percorso di forte innovazione e radicale cambiamento, si è riunito questa mattina in Camera di Commercio il partenariato composto dagli attori dello sviluppo a livello provinciale appartenenti alle categorie come individuate nei suddetti criteri: gli Enti Pubblici sovra comunali (CCIAA di Foggia, Università degli Studi di Foggia, Parco del Gargano, Consorzi di Bonifica della Capitanata e del Gargano),  le Organizzazioni datoriali agricole (Coldiretti, Confagricoltura, Cia, Copagri), le OOPP della pesca (AGCI, Federcoopesca, Lega Pesca), le altre Associazioni datoriali provinciali (Confcommercio, Confartigianato, CNA, Casartigiani, Confidustria, Confcoooperative, Compagnia delle Opere), le organizzazioni sindacali (CGIL, CISL, UIL e Acli). All’incontro sono intervenuti anche gli Assessori regionali Leonardo Di Gioia e Raffaele Piemontese, oltre al vicepresidente della Provincia, Rosario Cusmai. Nell’esprimere apprezzamento e condivisione per i criteri che disegnano per i Gal un nuovo scenario virtuoso all’insegna dell’equilibrio e dell’ampia partecipazione negli assetti e nella governance, gli intervenuti hanno unanimemente riconosciuto che nella programmazione 2014/2020 i Gal rappresenteranno per lo sviluppo della provincia di Foggia un’opportunità unica che non va sprecata.

Su queste premesse, è stato sottoscritto un protocollo d’intesa il cui spirito è quello di procedere in modo unitario e condiviso nella definizione delle strategie di valorizzazione di questo prezioso strumento. A questo scopo è stato assegnato il ruolo di coordinamento alla Camera di Commercio di Foggia.

I firmatari, nel voler cogliere appieno la sfida del cambiamento e del rinnovamento, hanno sottolineato come nel percorso da mettere in campo non vada disperso il patrimonio di esperienze positive maturato nella passata programmazione e venga allo stesso tempo valorizzato l’insieme delle competenze e delle professionalità presenti nei Gal. Così come deve essere garantita la centralità dei territori e l’autonomia dei partenariati locali nei processi decisionali bottom up, partendo dall’articolazione territoriale presente nella precedente programmazione: Gargano, Monti Dauni, Alto Tavoliere, Basso Tavoliere, Adriatico/Ofantino. Al riguardo, l’impegno del partenariato provinciale è di garantire sostegno e collaborazione ai partenariati locali in un percorso di accompagnamento in vista della prossima pubblicazione della misura 19.1.

“Con la sottoscrizione del documento – ha affermato il presidente Porreca – e la condivisone ampia da parte  di tutti gli attori dello sviluppo della provincia di Foggia si è data una prova tangibile che il nostro territorio, quando vuole, sa procedere come sistema unitario valorizzando le sinergie pubblico-privato”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright