The news is by your side.

L’anomalia Puglia più licenziamenti e boom dei voucher

17

Un rapporto dell’Ipres. I settori gettonati sono, alberghi e ristoranti, commercio e lavoro domestico.

 

 Non c’è crisi per i voucher. Il ricorso ai buoni lavoro da 10 euro è diventato ormai un fe­nomeno inarrestabile. È quanto conferma­no gli ultimi dati contenuti nel report dell’Osser­vatorio sulla precarietà messo a punto dall’Inps. Nel periodo gennaio-febbraio di quest’ anno sono stati acquistati in Puglia 895mila voucher. Rispetto ai primi due mesi del 2015 si tratta di 309mila buoni in più venduti in tutta la regione, visto che appena un anno fa ci si fermò alla cifra di 585mila voucher. Si tratta di un aumento del 52 per cento. Si conferma, quindi, il trend in cre­scita nella nostra regione, la prima in tutto il Sud a fare ricorso ai buoni lavoro. Una crescita esponenziale: nel 2013 ne furono venduti 1,3 milioni. Nel 2014 erano diventati 3 milioni. L’anno scorso il balzo a 5,4 milioni. Il fenomeno è ancora più evidente se si considera un periodo ancora più am­pio: tra 2008 e 2015 i buoni lavoro venduti in Pu­glia sono stati 10,8 milioni, per un valore econo­mico complessivo pari a 109 milioni di euro.

 

—————————————————————————————————–

Info Pubblicitaria/ Onoranze Funebri, La Garganica dei Fratelli Pecorelli, celebra l’amore
Chiedici un preventivo ti stupiremo.

Servizi funebri con la massima professionalità.
Alla Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli
 

Un bel morir, tutta la vita onora.

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 – 348/3978495

————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright