The news is by your side.

Vieste – PASQUALE PELLEGRINO, CHEF PER AMORE DELLA CUCINA

27

 

“Per l’adrenalina che mi dà nello svolgere il servizio, nel soddisfare i clienti per le loro richieste, nell’apprendere nuove tecniche”. Risponde così Pasquale Pellegrino, il 21enne viestano, giovane chef emergente, alla classica domanda sul perché fa questo lavoro.

Dopo i cinque anni all’Ipssar “Mattei” di Vieste, Pasquale decide di proseguire, a costo di sacrifici economici non da poco, il suo percorso formativo decidendo di iscriversi alla “Scuola Internazionale di Cucina Italiana” di Colorno (Parma), la prestigiosa scuola privata di cui è rettore il famoso chef Gualtiero Marchesi.
Quella scuola è, infatti, il più autorevole centro di formazione della cucina Italiana a livello internazionale. Lì si formano cuochi, pasticceri, sommelier, manager di sala e della ristorazione, provenienti da ogni Paese, per farne veri professionisti grazie ai programmi di alto livello realizzati con gli insegnanti più autorevoli.
La scuola ha sede nello splendido Palazzo Ducale di Colorno (Parma) e dispone delle più aggiornate attrezzature didattiche di cucina, pasticceria e sommellerie. Per chi ha scelto di operare nell’affascinante mondo della ristorazione,è certamente un investimento decisivo per il futuro ed una straordinaria esperienza formativa. E Pasquale, dopo un test d’ingresso ha dato inizio ad una straordinaria esperienza formativa.

“A Colorno ho potuto apprendere – ha spiegato Pasquale – le tecniche più evolute, l’attività pratica e la cultura del cibo, la conoscenza delle materie prime e dei territori dell’enogastronomia italiana. Tutto questo a contatto con grandi maestri della cucina, della pasticceria e del mondo del vino. Prendendo parte alle loro lezioni ho potuto emozionarmi di fronte alle loro esperienze, ammirando la loro genialità”. Tutto questo ed altro ancora, rende gli allievi della scuola delle persone un po’ speciali e soprattutto, dei veri professionisti.

Dopo dodici mesi a Colorno, di cui sei mesi di stage con chef prestigiosi come Carlo Cracco e Bruno Barbieri, ha iniziato la sua esperienza lavorativa al ristorante “L’Artigliere” di Isola della Scala in provincia di Verona, per passare poi in altri ristoranti famosi come “L’Osteria Francescana” di Massimo Bottura, il tutto intervallato da esperienze diversificate nel catering, nella banchettistica, ecc.
Da qualche settimana Pasquale Pellegrino lavora a Vieste presso il ristorante “Il Capriccio” di Leonardo Vescera. Il noto chef viestano l’ha “richiamato” da Verona e non ha voluto lasciarsi scappare un elemento valido, dalle ottime prospettive per il futuro.
“Fra qualche anno, dopo aver fatto altre esperienze sia in Italia che all’estero, vorrei aprirmi un ristorante a Vieste… con pochi posti per poter dare ai miei clienti un servizio e dei prodotti di alta qualità”. E’ questo il sogno ma anche la concreta speranza di Pasquale Pellegrino. E allora… in bocca al lupo!


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright