The news is by your side.

Cagnano Varano/ Restaurati organo della chiesa madre e statua di San Cataldo

25

Dal 6 maggio una serie di eventi artistici voluti dalla comunità. I lavori di recupero sono stati curati da Maria Elena Lopuzone.

 

 C’è di tutto nel restauro dell’organo a canne della chiesa madre e della statua lignea del patrono san Cataldo. Fede, arte e tra­dizione che si sono intrecciate nel lavoro di recupero "firmato" dalla restaura­trice Maria Elena Lozupone. L’organo della chiesa madre – sulla parte meccanica c’è stato l’intervento – del tecnico Nicola Canosa – sarà inau­gurato il 6 e 7 maggio con una serie di concerti, L’iniziativa – il restauro e gli eventi fortemente voluti dal parroco, don Luca Santoro – è stata realizzata in collaborazione con il soprano Rosa Ricc­iotti, docente del Conservatorio "Gior­dano" di Foggia. Il restauro della statua del santo pa­trono è stato commissionato dalla Con­fraternita di San Cataldo e voluto dal parroco don Santoro. Di recente c’è stata la presentazione del restauro della statua di San Cataldo, un’opera del XVIII secolo. «Un intervento molto delicato ed impegnativo – ricorda la restauratrice Lozupone – durato circa sei mesi, con­siderando che l’opera era ricoperta di molteplici ridipinture alternate a strati di stuccature che sconvolgevano com­pletamente la fisionomia originale del santo». Lozupone, in accordo con la Con­fraternità e l’Alta sorveglianza della So­printendenza di Bari, ha proceduto con la rimozione degli strati non originali, solo dopo però aver sottoposto l’opera ai raggi X per assicurarsi che lo strato originale fosse ancora esistente. Dalle immagini fotografiche ottenute grazie ai raggi X si è arrivati al vero volto del Santo. Inoltre, sotto le ridipinture è emersa una veste con decori in oro e argento, ben conservati.

—————————————————————————————————————-

Info pubblicitaria/ Più ti proteggi, più risparmi!

Fino a sabato 30 aprile su tutti i solari del reparto Profumeria del Bolle di Sapone (Collistar, Luncaster, Biotherm…) verrà applicato uno sconto pari al fattore di protezione del solare.
   Ovvero con un SPF 20, avrete uno sconto del 20% sul prezzo, con un SPF 30,
una riduzione del 30% sul prezzo di vendita e con il fattore di protezione
50 pagherete il vostro solare la metà!

Nonostante i buoni propositi con l’arrivo della bella stagione, una buona
percentuale di italiani usa poco e male la crema solare.
A (ri)conferma di questa tendenza negativa, un sondaggio dello scorso anno
condotto su 1593 adulti e 141 bambini.
Pelli diverse, errori comuni.
In generale, gli intervistati hanno confessato di non rispettare le regole
basic dell’esposizione sicura: l’84% non porta il cappello; il 92% non
indossa magliette e il 66% non mette occhiali da sole. Il 19% non utilizza
nessun filtro mentre l’Spf più alto adottato è uguale o inferiore a 20.
Chi ha la pelle chiara non si protegge in modo adeguato e nell’80% dei casi
finisce per scottarsi; chi invece ha la pelle scura, quindi si scotta
difficilmente, dimentica addirittura di applicare il solare.
Bolle di Sapone offre un vasto assortimento di prodotti per solari delle
migliori marche.
Bolle di Sapone è a Vieste in Via Massimo D’Azeglio, 1 ed è aperto tutti i
giorni dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.30

—————————————————————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright