The news is by your side.

Gargano/ 120milioni di euro per rischio idraulico

21

Il sindaco di Peschici, Franco Tavaglione, spiega l’esclusione dei comuni del promontorio dai finanziamenti regionali per la messa in sicurezza del territorio.

 

 La polemica innescata sulla mancata presa in considera­zione del Gargano per la de­ostinazione dei fondi per il dis­sesto viene sedata dal sinda­co di Peschici, Francesco Tavaglione: "I finanziamenti di questa tornata hanno riguardato il dissesto relativo alle frane che vede tra le aree della provincia maggiormente interessate quella del Sub Appennino", spiega il primo cittadino peschiciano che specifica "stiamo parlando di interventi di somma ur­genza che non necessitano di particolari autorizzazioni e sono immediatamente can­tierabili. Per Tavaglione nulla di che preoccuparsi visto che “gli interventi che riguardano il Gargano, in special modo le realtà colpite dalle recenti alluvioni, arriveranno in tempi moderatamente brevi. Sono quelli destinati alla messa in sicurezza idraulica del territorio e per i quali sono necessari particolari autorizzazioni e pareri. Senza questi ultimi i progetti non possono essere cantierizzati”. Non resta che ottenere la disponibilità da parte della Regione: "I fondi per l’area del Gargano già ci sono e sono superiori a quelli messi a disposizione per il Sub Appennino. Maggiori perché si tratta di interventi, che ri­chiedono lavori costosi". Quindi basta solo aspettare: "Ho incontrato l’assessore regionale Leonardo Di Gioia che ha dato rassicurazioni", di che cifre stimo parlando?” 120milioni di euro rivela Tavaglione che "dovreb­bero essere disponibili in breve tempo, se tutto l’apparato burocratico, da quello comunale a quello regionale passando per gli Enti interes­sati, faranno il proprio dovere, in autunno i fondi potreb­bero essere già disponibili per i Comuni che hanno presentato progetti”. Come quello di Peschici: Esattamente, ne abbiamo già pronti diversi che mirano a com­pletare le opere per la messa in sicurezza idrogeologica del territorio". Diversa è la si­tuazione per la sicurezza dei canali: “Fondi già destinati ed utilizzati come ad esem­pio gli interventi nel canale di Calena".

Michele Gemma
L’attacco

 

 

 

—————————————————————————————————————-

Info pubblicitaria/ Più ti proteggi, più risparmi!

Fino a sabato 30 aprile su tutti i solari del reparto Profumeria del Bolle di Sapone (Collistar, Luncaster, Biotherm…) verrà applicato uno sconto pari al fattore di protezione del solare.
   Ovvero con un SPF 20, avrete uno sconto del 20% sul prezzo, con un SPF 30,
una riduzione del 30% sul prezzo di vendita e con il fattore di protezione
50 pagherete il vostro solare la metà!

Nonostante i buoni propositi con l’arrivo della bella stagione, una buona
percentuale di italiani usa poco e male la crema solare.
A (ri)conferma di questa tendenza negativa, un sondaggio dello scorso anno
condotto su 1593 adulti e 141 bambini.
Pelli diverse, errori comuni.
In generale, gli intervistati hanno confessato di non rispettare le regole
basic dell’esposizione sicura: l’84% non porta il cappello; il 92% non
indossa magliette e il 66% non mette occhiali da sole. Il 19% non utilizza
nessun filtro mentre l’Spf più alto adottato è uguale o inferiore a 20.
Chi ha la pelle chiara non si protegge in modo adeguato e nell’80% dei casi
finisce per scottarsi; chi invece ha la pelle scura, quindi si scotta
difficilmente, dimentica addirittura di applicare il solare.
Bolle di Sapone offre un vasto assortimento di prodotti per solari delle
migliori marche.
Bolle di Sapone è a Vieste in Via Massimo D’Azeglio, 1 ed è aperto tutti i
giorni dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.30

—————————————————————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright