The news is by your side.

Vieste – Inizia il contrasto alla pubblicità elettorale irregolare

26

Con l’avvio della campagna elettorale si attivano i controlli delle autorità competenti per evitare la propaganda non autorizzata o non consentita. Nei giorni scorsi, infatti, gli agenti della Polizia Municipale viestana hanno fatto rimuovere dai marciapiedi (come primo preavviso) alcuni cavalletti su cui erano apposti manifesti di candidati alle prossime elezioni comunali.

La pubblicità nei centri urbani è regolamentata dall’articolo 23 del Codice della Strada che, al comma 1, cita “Lungo le strade o in vista di esse è vietato collocare insegne, cartelli, manifesti, impianti di pubblicità o propaganda, segni orizzontali reclamistici, sorgenti luminose, visibili dai veicoli transitanti sulle strade, che per dimensioni, forma, colori, disegno e ubicazione possono ingenerare confusione con la segnaletica stradale, ovvero possono renderne difficile la comprensione o ridurne la visibilità o l’efficacia, ovvero arrecare disturbo visivo agli utenti della strada o distrarne l’attenzione con conseguente pericolo per la sicurezza della circolazione”. A precisarlo è il Comandante della Polizia Municipale viestana, il maresciallo maggiore Gennaro Azzarone.

Particolare attenzione verrà posta per evitare le affissioni abusive, ossia la posa di manifesti al di fuori degli spazi appositamente predisposti, e il “volantinaggio selvaggio” con lancio di materiale pubblicitario sulle strade urbane ed extraurbane. E’, invece, consentito lo scambio di materiale promozionale durante il contatto diretto tra due persone.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright