The news is by your side.

Parco/ Messa in pericolo l’esistenza della Lepre Italia

11

Per via dell’immissione nel territorio di capi di specie europea.

 

 Il Parco Nazionale del Gargano, tra le tante eccellenze faunistiche, può vantare anche la presenza della "Lepre italica" (Lepus coro sicanus), una specie esclusiva dell’Italia centromeridionale, della Sicilia é della Corsica mi­nacciata e di elevato interesse conservazionistico e scientifico come risulta da varie pubblica­zioni scientifiche e da documenti dell’Istituto superiore per la pro­tezione e la ricerca ambientale (Ispra). Purtroppo, evi­denziano Acli Am­biente, Centro studi naturalistici e Wwf Foggia, tale specie è messa in pericolo da pratiche di ripopola­mento faunistico per fini venatori con l’immissione mas­siccia nel nostro ter­ritorio di lepri euro­pee (Lepus europa­eus) da allevamento. Le due lepri, an­che se molto simili nell’aspetto tanto che è molto difficile distinguerle a di­stanza di doppietta, appartengono a due specie distinte che vivono in competizione sul territorio, ovvero l’immissione di le­pre europea riduce le possibilità di sopravvivenza della lepre ita­lica in quanto le sottrae le già scarse risorse alimentari, ed è per questo che non è ammessa la liberazione di lepre comune nei territori dove è accertata la presenza della lepre italica. Durante lo scorso anno venatorio, l’Osservatorio faunistico della Provincia di Foggia ha au­torizzato l’Ambito territoriale di caccia (Ate) ad immettere 600 le­pri europee, prescrivendo però che queste immissioni non potessero essere effettuate nei siti d’importanza comunitaria (Sic), elle Zone di Protezione Speciale Zps) e nelle aree a ridosso del arco nazionale del Gargano pro­prio al fine di salvaguardare la Lepre italica. L’autorizzazione contemplava anche che le immis­sioni dovessero essere effettuate sotto controllo e vigilanza della polizia provinciale o Corpo fo­restale dello Stato. Purtroppo però,evidenziano Acli Ambiente Csn e Wwf, dai verbali di immis­sione selvaggina acquisiti dalle stesse Associazioni non risulta che le immissioni di lepri siano avvenute sotto controllo e vigi­lanza degli agenti venatori men­tre da diversi verbali risulta che le ‘liberazioni potrebbero essere avvenute’ in zone a ridosso del Parco nazionale del Gargano e/o in zone SIC o Zps ove è accertata la presenza della Lepre italica. Proprio per tutelare la presen­za della Lepre italica e delle altre specie di animali selvatici locali, Acli Ambiente, Centro Studi Na­turalistici e Wwf Foggia hanno inoltrato una circostanziata segnalazione alle autorità preposte ai controlli durante le operazioni di ripopolamento a fini venatori, ovvero al presidente dell’Ate, al­l’Osservatorio Faunistico pro­vinciale, al Servizio caccia e pesca della Provincia di Foggia e della Regione Puglia e al Prefetto di Foggia. Alle stesse autorità, le Associazioni hanno anche chie­sto di far rispettare, per l’anno venatorio 2016/2017, integral­mente le misure di conservazio­ne della delibera di giunta della Regione Puglia n. 262 dell’8 marzo 2016, misure previste per i Siti di Importanza Comunitaria. In particolare, le Associazioni han­no chiesto di definire con pre­cisione le aree dove effettuare le , immissioni autorizzate di selvaggina, considerato che fra queste misure vi è per i Sic il "Divieto di effettuare ripopolamenti e im­missioni faunistiche a scopo ve­natorio". La stessa comunicazio­ne è stata inoltrata all’Ente Parco Nazionale del Gargano che ha il compito di tutelare questa impor­tante specie insieme al patrimo­nio di biodiversità presente nell’area protetta. A proposito dei ripopolamenti, Acli Ambiente, Centro studi Na­turalistici e Wwf Foggia, ricor­dano che, secondo l’Ispra, tali pratiche dovrebbero essere con­sentite al solo fine di ristabilire l’equilibrio faunistico nel territorio e che dovrebbero essere limitate nel tempo. Purtroppo la realtà è molto di­versa. Dopo aver contribuito a distruggere la selvaggina stan­ziale, i cacciatori sono costretti. per avere qualcosa su cui spa­rare, a lanciare animali "pron­ta-caccia". In Italia decenni di ripopola­menti non hanno m effetti, quasi mai ri­solto il problema del­l’impoverimento del patrimonio faunisti­co, determinando, invece, il dispendio d’elevatissime risor­se economiche e creando ulteriori problemi come nel caso della prolifera­zione massiccia di cinghiali. I lanci "pronta-caccia" sono una pratica aberran­te che scaturisce da un’attività venatoria imperniata su criteri speculativi e "con­sumistici" ben lontani da qual­siasi principio di sedi gestione’ venatoria. Gli animali, quando non muoiono durante il trasporto nelle gabbie, arrivano stremati e terrorizzati tanto che alcuni si rifiutano addirittura di muover­si. Si tratta di esseri viventi im­provvisamente abbandonati in un ambiente selvatico di cui – ignorano le severe leggi. La mag­gior parte di essi, infatti, muore prima ancora che una: doppietta ponga fine alla loro sventurata esistenza.

 

 

 

 

 

———————————————————————————————————————–

Info pubblicitaria/ Bolle di Sapone, è sempre aperto!!

Adesso la spesa puoi farla in tutta comodità. Bolle di Sapone è sempre aperto. Tutti i giorni. Dalle 8.00 alle 21.00

Al Bolle di Sapone puoi trovare tutto ciò che è necessario per prepararti
al meglio per vivere la tua estate. Sia per andare al mare che per uscire
la sera.

Bolle di Sapone è il più grande, fornito e competitivo store di Igiene
Casa&Persona presente a Vieste.

Bolle di Sapone è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza legata alla
pulizia della casa, al lavaggio dei tessuti, alla profumazione degli
ambienti,
all’igiene della persona, alla cura dei più piccoli.

All’avanguardia rispetto al mercato locale, Bolle di Sapone propone la
più grande varietà di prodotti, competenza e convenienza in un ambiente
moderno ed accogliente.

Tutto il make-up, i profumi, le mode di tendenza e un universo ricco di
femminilità
presente nel nuovo reparto Profumeria.

Il reparto Merceria con le aziende leader del settore come Pompea, Jadea e
tante altre con leggings, coordinati, slip o calze per la donna, l’uomo
e il bambino e i bellissimi slip e boxer mare per bimbi dei personaggi
Disney.

Il meglio anche per la casa, tutta la freschezza e l’igiene per chi ama
circondarsi
di pulito. Un’ampia gamma di prodotti a disposizione, le migliori marche
e le ultime novità sempre in anteprima e offerte sempre al massimo della
convenienza.

Bolle di Sapone è a Vieste in via D’Azeglio, 1 ed è aperto tutti i giorni, compresa la domenica, con orario continuato dalle 8.00 alle 21.00.

———————————————————————————————–


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright