The news is by your side.

Adesso sono diciassette i centenari d’Ischitella

4

A raggiungere il fatidico traguardo dei cento anni anche Maiorano Domenico, che come ricorderete passò alla ribalta della cronaca per essersi sposato nell’autunno scorso con la cinquantasettenne attuale moglie Ezia Caputo.

 

 Qualche giorno fa insieme alla moglie nella propria abitazione è stato festeggiato dal Comune d’Ischitella e dal Commissario per ricevere le congratulazioni per essere arrivato a questo bellissimo traguardo.
Ischitella adesso più che mai si conferma terra di centenari sono tre quelli viventi,ma ne è arrivo un quarto e ci sono almeno altre due che l’anno prossimo potranno compire cento anni.
Ma passiamo all’intervista fatta l nostro Domenico.
Domenico ,è nato a Ischitella l’11/7/1916 ,ha avuto tre mogli, le prime due sono decedute e dalla prima ha avuto 6  figli Eustachio,Incoronata,Anna,Enzo,Carmela e Lidia di cui due non ci sono più ed ha nove nipoti.
Inizia a fare il pescatore e a 20  viene chiamato in marina. Nel 1937 imbarcato su navi da guerra si reca in Spagna   dove c’è la rivoluzione spagnola e Franco ha chiesto l’aiuto di Mussolini.
Nel 1938 viene chiamato nelle Isole dell’Egeo a prendere il governatore ,che viene salutato con 20 colpi di cannone a salve,mentre lui è addetto proprio alla ricarica dei cannoni. Di questo ricordo però ricorda dei particolari tristi. Mentre si procedeva alla ricarica delle cannonate a salve,nell’ultima dove per fortuna fu sollevato dall’incarico,successe un incidente in cui perirono tre militari tra cui un sergente,cosa che gli salvò la vita.
Nel 1939 l’Italia conquista l’Albania  e Domenico manco a dirlo è presente in quella nazione.
Nel 1940 scoppia la seconda guerra mondiale e a Domenico per quattro anni viene affidato un compito non molto pericoloso,è addetto alla sorveglianza di alcune masserie in Puglia in cui erano custodite munizioni.
Dopo la guerra ritorna a fare il pescatore,ma 48 anni si trasferisce a Torino dove fa prima il muratore,e poi lavora in una fabbrica  che costruisce materiale plastico a 6 anni ritorna a Ischitella per fare il pensionato.
Domenico che è stato sempre molto attivo si è dilettato fino a poco tempo alla cura dell’orto e alla costruzioni di capanne di legno.
Attualmente è lucidissimo e gode di buona salute di carattere gioviale ogni mattina di buon ora è presente in piazza dove trascorre il suo tempo a scherzare e chiacchierare con i sui amici.

Giuseppe Laganella


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright