The news is by your side.

Bennato con Piccininno: “La tarantella del Gargano è più forte della pizzica”

9

Ascoltare e vedere in concerto Eugenio Bennato a Carpino è diverso che vederlo altrove. Perchè come dice lui in una sua famosa canzone: "Dopo Napoli c’è Carpino, la capitale della tarantella e della musica popolare. "Non ce ne vogliano gli amici di Melpignano e del Salento – ha detto in una intervista rilasciata prima del concerto -, ma la vera musica popolare si respira qui sul Gargano. Rispetto Ad una tarantella alla capinese o alla montanara, la pizzica salentina rimane una musica  melodicamente più semplice anche se ha la funzione di danza curativa. Qui si respira un patrimonio storico-culturale che da altre parti si possono solo sognare, speriamo che possa produrre nuove forme di sviluppo". A Bennato gli chiediamo perchè "La Notte della Taranta" ha raggiunto un successo internazionale e il Carpino Folk Festival è rimasto circoscritto. "Chiedetelo agli organizzatorei dei due festival. Evidentemente qui un grosso ruolo lo gioca la politica culturale. Ma ripeto, la tarantella del Gargano culturalmente parlando è nettamente superiore alla pizzica".

Poi il concerto, nella mitica piazza del Popolo, con oltre due ore di musica coinvolgente ed emozionante. Una serata indimenticabile, organizzata da Food Daunia per promuovere l’olio extra vergine di oliva e le fave di Carpino. Suoni e ritmi mediterranei, con tanto Gargano in molte delle sue canzoni. Un concerto denso di ritmo e passione con un Eugenio Bennato in forma strabiliante. Innovatore della tradizione popolare e straordinario interprete del sud creativo e ribelle, Bennato ha interpretato al meglio  brani cult come “Sponda Sud”, “Brigante se more”, “Ritmo di contrabbando”, “Che il mediterraneo sia” fino a Carpino Italia, canzone che ha fatto da preludio al momento più emozionante della serata quando sul palco è salito Zi Antonio Piccininno, 101 anni, il decano dei Cantori. Piccininno insieme a Bennato ha cantato e suonato le nacchere conquistando sempre di più il numerosissimo pubblico presente. "Grazie Bennato per aver portato il nome di Carpino e quello dei Cantori in tutto il mondo. Io fino a quando me la sento continuerà a cantare". Tornando al concerto non possiamo dimenticare i grandi musicisti che accompagnano Eugenio Bennato: da Sonia Totaro di Monte Sant’Angelo (voce e danza) a Giustina Gambardella (percussioni) a Mohamed Ezzaime El Alaoui (voce e viola). In precedenza si erano esibiti i Tarantula Garganica, sicuramente uno dei gruppi musicali più bravi del panorama nazionale.

Saverio Serlenga


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright