The news is by your side.

Vieste/ I FATTI ci dicono BASTA!!

21

Aderiamo con determinazione al progetto Moldaunia. Riceviamo e pubblichiamo.

 

 Per troppi anni ho sostenuto la tesi che la Puglia fosse o dovesse diventare una, unica e con uguali interessi per l’intero territorio. Forse alimentavo solo un sogno e una speranza. In realtà così non è. La provincia di Foggia  è comunemente riconosciuta come la Cenerentola della Regione. Eppure è la più ricca e dotata. Include: due laghi, Lesina e Varano, le Isole Tremiti e il Parco Marino, alcuni Borghi dei Monti Dauni classificati  tra i cento  più belli d’Italia, la Foresta Umbra e il Parco Nazionale del Gargano, migliaia di chilometri di meravigliosa costa, una città  patrimonio dell’UNESCO, Monte Sant’Angelo,  la città di Padre Pio San Giovanni Rotondo, meta di pellegrinaggi da tutto il mondo. Ma quasi  sempre  è assente nella programmazione che conta e nelle strategie di investimento e quindi nella distribuzione delle risorse pubbliche.  Mi chiedo: sono tutti incapaci i politici che ci hanno rappresentato e ci rappresentano? Sono tutti incapaci i rappresentanti delle categorie produttive e sociali ? O è verosimile che l’asse Bari-Lecce ha avuto e ha  lo strapotere in Regione e quindi ha dirottato e dirotta  ogni attenzione e interesse nei propri  territori ?E’ vero o non è vero che i Presidenti, sin dalla nascita della Regione, sono stati o della Provincia di Bari o della Provincia di Lecce ?
Il Salento del turismo è la riprova. Da anni è espressione della Puglia con una presenza mediatica acquisendo un brand pari a quella di Grandi Marchi. D’altronde le tv regionali, anche quella pubblica, riprendono e commentano di tutto e di più. Una qualsiasi modesta festa di quartiere nell’area salentina diventa evento gastronomico e quindi l’opportuna occasione di promozione e di visibilità. Una attenzione particolare, continua e insistente per enfatizzare oltremodo un prodotto turistico che  gira il mondo.
 A fare una analisi serena e  imparziale: Bravi gli operatori economici del Salento; Bravi i politici regionali del Salento; Bravi tutti e capaci di ottenere una infrastruttura indispensabile come l’aeroporto del Salento. Bravi tutti per attrarre tante risorse economiche regionali e impiegarle al meglio.
Ma gli operatori del Gargano  e della provincia di Foggia,che sono stati i pionieri del turismo  e dell’accoglienza in Puglia, sono diventati tutti fessi   poco incisivi per la operatività dell’aeroporto “Gino Lisa”, già funzionante prima di altri aeroporti ? O vi è stato un sottile, preciso e negativo disegno che ha prodotto disinteresse e noncuranza? La chiave di lettura, a mio avviso, sta nel fatto che gli interessi economici e lobbistici da sempre  sono spostati in altre zone. La mia è una denuncia pubblica che vale niente, ma vuole esprimere tanta rabbia per chi ha investito tutta la vita in un settore, da anni in difficoltà e nella prospettiva devastante economicamente per quelle zone che non hanno dotazioni infrastrutturali come la nostra. Qualcuno potrebbe obiettare che la mia è la solita lagna. Spero non passi questo nelle considerazioni dei miei comprovinciali, perché quanto evidenziato è verificabile, reale e succede tutti i giorni. Esempi: Aeroporto Gino Lisa, Centro Pilota Baia di Campi, Omnisport, Superstrada del Gargano, Masseria Pilota Agropolis di San Giovanni Rotondo, Contratto d’Area Manfredonia, Porti Turistici di Vieste, Rodi Garganico e Manfredonia, Porto Industriale di Manfredonia e altre realtà fallimentari che ometto di elencare e a cui è mancata attenzione, interesse, tenacia, senso di responsabilità e volontà di adeguarle in qualche modo, non fosse altro per rispetto alle ingenti risorse pubbliche sciupate. Per questo  credo fermamente che la provincia di Foggia deve finalmente avere uno scatto di orgoglio. Prima di tutto abbandonare la dannosa politica del proprio orticello e campanile e tutte le Istituzioni pubbliche e private devono con urgenza aderire ad UNA UNICA STRATEGIA: curare gli interessi generali della nostra Provincia.  E’ un obbligo morale nei confronti dei cittadini assumere una posizione netta e di forza per sostenere i progetti in essere  e abbandonati nei cassetti della Regione e secondo me, aderire con determinazione al progetto Moldaunia. E’ urgente, opportuno e vitale per le nostre comunità operare secondo le leggi vigenti per un referendum che definisca la volontà popolare, sovrana a decidere un altro destino: distaccarci dalla Regione Puglia e con la Regione Molise determinare il futuro da protagonisti e sicuramente più prospero per le nuove generazioni. Farò immediata e formale richiesta di adesione al movimento Moldaunia con l’impegno di diffusione. Sveglia ragazzi, il tempo delle mele deve finire.       

Paolo Rosiello

 

 

 

———————————————————————————————————————–

Info Pubblicitaria/ Alla Garganica Funerali con servizi personalizzati

Funerali completi compreso spese cimiteriali + manifesti di ringraziamento + manifesti di trigesimo + 15 immaginette a scelta, tutto con la massima professionalità.

Alla Garganica vasta esposizione di cofani funebri

Nella nostra esposizione trovate diversi modelli di cofani funebri in legni pregiati, con rifiniture di eccellente qualità e dotate di numerosi accessori per la personalizzazione secondo le indicazioni del defunto e le preferenze di familiari ed amici. Preventivi gratuiti.

Alla Garganica Marmi in esclusiva anche vera e propria ARTE FUNERARIA.
Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli
Assistenza telefonica h 24: per un preventivo che non ti costa nulla.

0884/ 701740 – 348/3978495

———————————————————————————————————————–


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright