The news is by your side.

Verri verso l’addio a Pugliapromozione, c’è Sergio

11

L’incarico al manager lucano scade a fine mese, la sostituta arriverà dal Tpp, cultura: critiche dalla Cgll.

 

 L’incarico di Paolo Verri come commissario di Pugliapromozione scade a fin e mese e non potrà essere prorogato. E così Michele Emiliano dovrà trovare una nuova guida per l’agenzia che si occupa di turismo: il lungo braccio di ferro con la Ba­silicata (Verri guida la fondazione Matera 2019) ha impedito di raggiun­gere un accordo, di più lungo corso con il manager culturale torinese. È molto probabile che si vada ver­so la soluzione interna il nuovo com­missario. – anche, eventualmente di­rettore generale – potrebbe infatti essere Claudia Sergio, 33 anni, dirigente del Teatro Pubblico Pugliese che si occupa del progetto Puglia Sounds recentemente affidato a Ce­sare Veronico. Una scelta che avreb­be una logica, nella strategia di ac­corpare sotto un unico tetto (quello di Pugliapromozione) le iniziative su turismo e spettacolo finanziate con fondi europei. E nel frattempo, la Cgil pugliese attacca la Regione sulle politiche cul­turali, accusando l’assessore Loredana Capone di non aver dato «al­cuna risposta alle richieste d’in­contro del sindacato ed esprime «la più ferma disapprovazione per l’assoluta assenza di confronto su temi di straordinaria importanza». «È sin­gelare – secondo il segretario. Pino Gesmundo – che tutto ciò avvenga con un governo regionale che si è fatto promotore di una legge sulla partecipazione». Nel mirino il piano per la ripartizione dei fondi allo spet­tacolo. e alle attività culturali, ma anche le novità annunciate da Ve­ronico su Puglia Sounds. La Slc Cgil polemizza con la decisione di non voler più finanziare la produzione discografica «che è stata strumento fondamentale di sostegno all’econo­mia di settore».

[m.s.]


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright