The news is by your side.

Ucciso un giovane viestano di 27 anni (4)

14

Ucciso con 4 colpi alla nuca. Forse attirato in trappola. Eventuali collegamenti con altri 3 agguati.

 

 Quattro colpi d’arma da fuoco a nuca e spalle: è morto così Gianpiero Vescera, 27 anni festeggiati due mesi fa, sposato e da poco padre di una bambina. Il corpo senza vita è stato rinvenuto ieri mattina alle 7 in un uliveto in periferia. II corpo era a faccia in giù nel terreno agricolo, costeg­giato da un tratturo che si imo mette sulla litoranea per Peschici nell’immediata periferia di Vie­ste: a 300 metri dal corpo, c’era lo scooter della vittima, la morte ri­sale alla tarda serata di venerdì. L’omicidio Vescera – l’ottavo dall’inizio dell’anno in Capitana­ta – si inserisce nello stesso solco già tracciato da altri due omicidi ed un agguato fallito avvenuti nei primi mesi de1 2015? Chi e perché ha decretato il pollice verso nei confronti di un giovane che negli ultimi 6 anni era’ stato arrestato, condannato, assolto e scarcerato per droga, ricettazione e rapina? Vescera: aveva appuntamento nell’uliveto con chi gli ha teso una trappola ammazzandolo? A que­ste domande cercano risposte i carabinieri del reparto operativo di Foggia, i colleghi della com­p-agnia di Vico e della locale te­nenza, coordinati dalla Procura foggiana. Vescera era cognato di Marco Raduano (quest’ultimo ha sposa­to la sorella della vittima), trentatreenne, attualmente detenuto, ritenuto un emergente della mala garganica, dopo essere stato con­siderato sino a 20 mesi fa uno degli uomini di fiducia di Angelo No­tarangelo, il boss viestano so­prannominato«Cintaridd» assassinato a 38 anni il 26 gennaio 2015 in un agguato di stampo mafioso, delitto a sua volta in cerca di autore. Vescera fu arrestato e con­dannato dopo la scoperta nell’ago­sto 2010 di una piantagione di ma­rijuana; ebbe un ruolo marginale, e fu peraltro assolto dall’accusa di ricettazione di un carrello, nell’in­chiesta «Medioevo» sul racket del­la guardiania che vide condannati in primo grado sia Notarangelo sia Raduano; il 18 agosto 2015 fu arrestato, e scarcerato dopo 20 giorni per insufficienza di indizi, con l’accusa d’aver partecipato in­sieme al cognato ad un assalto a Termoli nel giugno precedente ad un furgone carico di sigarette. II cadavere è stato scoperto alle 7 da un operaio recatosi in un uliveto per lavori: nel terreno adiacente ha visto il corpo e al­lertato il «112». L’autopsia che sa­rà eseguita nei prossimi giorni fornirà certezze: sul cadavere ieri mattina il medico legale ha ri­scontrato almeno 4 ferite d’arma da fuoco tra buca, scapola e spalle: al momento non è ancora chiaro se siano di pistola o fucile, visto che sul posto la «scientifica» non ha ritrovato bossoli, ogive e/o car­tucce. L’omicidio risale alla tarda serata di venerdì, ed è avvenuto nell’uliveto dove poi è stato rin­venuto il corpo. Nel tratturo adia­cente l’uliveto, a circa 300 metri dal cadavere, c’era lo scooter di Vescera: pare che il giovane fosse stato visto a Vieste nel pomeriggio di venerdì. Interrogati familiari e conoscenti della. vittima per ricostruirne i movimenti nelle ul­time ore di vita; verificare se te­messe per la propria vita e in tal caso se avesse espresso timori a qualcuno. Non si ha notizia di stub eseguiti su sospetti, alla ri­cerca di tracce di polvere da sparo su mani, volto e vestiti. Persino scontato, davanti al corpo senza vita di un giovane da poco diventato papà, se ci possa essere un collegamento tra la morte violenta di Vescera, quella di Notarangelo, crivellato di colpi mentre rientrava in paese dal pro­prio allevamento la mattina del 26 gennaio 2015; quella di Mariano Solitro assassinato a fucilate da­vanti casa la sera del 29 aprile del 2015; e il tentato omicidio di Ema­nueie Finaldi del 10 marzo sempre di un anno fa. Tre omicidi ed un miracolato in 20 mesi: un filo uni­co collega questa scia di sangue?

gazzetta di capitanata

——————————————————————————————————-

Informazione pubblicitaria/ Scopri la gran convenienza di FRUTTISSIMA

Da Fruttissima le occasioni all’ingrosso e al minuto che aspettavi.
Tanti differenti prodotti: dalla frutta, alla verdura per il tuo albergo, ristorante villaggio, comunità a prezzi all’ingrosso:

Fruttissima i tuoi acquisti anticrisi.

Vieni a verificare…..in via Bovio a Vieste

—————————————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright