The news is by your side.

Atletico Vieste – Vittoria in rimonta sulla Pro Italia Galatina

124

Vittoria conquistata all’ultimo respiro quella ottenuta tra le mura amiche dall’Atletico Vieste. Ad uscire sconfitta è stata la Pro Italia Galatina, per gran parte della gara in vantaggio, e che ha sciupato in più occasioni il gol del ko. Ma i padroni di casa hanno dimostrato di avere più “fame dei tre punti” riuscendo a portato a casa l’intera torta con un gran gol di Kouame nel recupero finale.

Partita dai ritmi blandi per la prima mezz’ora, con un paio di timide occasioni per parte che non creavano grattacapi ai due portieri. Al primo vero tiro in porta, arrivava il gol del vantaggio ospite: era bravo Petrachi da fuori area a ricevere da corner e a calciare sotto l’incrocio dei pali con Innangi che poteva solo a sfiorare il pallone. La reazione viestana si limitava ad un cross di Partipilo da sinistra per la testa di Triggiani la cui girata finiva al lato.

Ad inizio ripresa Franco Cinque (squalificato ma attivissimo appena dietro la rete di recinzione) toglieva il difensore Partipilo per Gallo, giocatore dalla spiccata propensione offensiva. Al settimo Santoro trovava il varco giusto appena dentro l’area ma il suo tiro finiva alto. Un minuto più tardi Petrachi tentava la doppietta personale con un altro tiro dalla lunga distanza ma questa volta la traversa gli negava la soddisfazione dell’eurogol.

Al decimo Colella pennellava una punizione da destra per l’incornata di Camasta che cercava l’incrocio dei pali lontano, mancandolo di un soffio. La Pro Italia approfittava dei varchi lasciati dalle offensive garganiche e andava di nuovo vicina alla rete al dodicesimo con una sassata a filo d’erba di Marasco ben ribattuta da Innangi (sugli sviluppi, Verri insaccava di testa ma il gol veniva annullato per fuorigioco dello stesso numero 11). I salentini arretravano il proprio baricentro e ripartivano in contropiede ma non sfruttavano a dovere alcune ripartenze, arginate magistralmente dal muro difensivo alzato dal terzetto Telera-Camasta-Sollitto.

A metà della ripresa Cinque mandava in campo La Forgia per De Vita, aumentando ancor più la trazione offensiva, e l’attaccante lo ripagava pochi secondi dopo insaccando il pallone del momentaneo pareggio: su cross da destra di Trotta, Triggiani andava a vuoto ma non La Forgia che di testa mandava il pallone alle spalle dell’incolpevole Esposito. 1-1.

Dopo il gol si alzava il ritmo a scapito della lucidità di gioco e giocatori. La rete spaventava gli ospiti e galvanizzava i padroni di casa che iniziavano a credere nell’impresa. La sfioravano al 44mo quando Gallo da metà campo trovava splendidamente La Forgia sul secondo palo ma il tiro a volo dell’attaccante veniva ribattuto da una spettacolare parata di Esposito, che nulla poteva due minuti dopo sul gol che decideva la partita: Cesar Kouame riceveva palla direttamente da rimessa laterale (complice una disattenzione difensiva avversaria) e scagliava di prima intenzione una pallonata violentissima sotto l’incrocio dei pali lontano. Il “cioccolatino viestano” mandava in festa la gradinata del “Riccardo Spina” ma restava vittima dei festeggiamenti coi suoi compagni tanto da dover lasciare il campo: dagli esami a cui si sottoporrà in settimana si sapranno l’entità dell’infortunio e i tempi di recupero.

Sul triplice fischio giungeva l’ultimo sussulto viestano con Trotta che cercava la gioia personale su calcio piazzato dal limite ma Esposito gliela negava spingendo il pallone oltre la traversa.

Gara dai più volti: noiosa per la prima mezz’ora, giocata meglio dal Galatina a cavallo dell’intervallo e dominata dal Vieste nel finale. L’ha vinta la squadra di casa grazie alla trazione integrale voluta dal suo tecnico nella ripresa e alle chiusure difensive che hanno impedito agli ospiti di realizzare il gol del 2-0. L’Atletico sale al sesto posto con 8 punti (in compagnia dell’Otranto), distanziando di due lunghezze l’Unione Calcio Bisceglie, la squadra che la ospiterà nel match di domenica prossima. La Pro Italia Galatina resta impantanata al terz’ultimo posto in compagnia di Novoli e Sporting Pro Taranto, in attesa di andare a Otranto nella seconda trasferta consecutiva.

Sandro Siena


Atletico Vieste – Pro Italia Galatina 2-1

Atletico Vieste: Innangi, Santoro (33st Sicignano), Partipilo (1st Gallo), Camasta, Sollitto, Telera, Kouame, De Vita (21st La Forgia), Triggiani, Colella, Trotta. A disposizione Cavaliere, Caruso, Silvestri, Facecchia. All. Franco Cinque

Pro Italia Galatina: Esposito, Margagliotti (34st Erario), Gubello, Petrachi, Mirabet, Greco, Giaquinto (20st Mancarella), Marasco, Pino (40st Macchia), Pastorelli, Verri. A disposizione D’Adamo, De Pascalis, Garzia, Cambò. Allenatore Giuseppe Mosca

Arbitro Niccolò Fucci della sezione di Salerno, assistenti Mirko Chirico e Ernesto Daniele Casula di Taranto

Reti: 31pt Petrachi (G), 22st La Forgia (AV), 46st Kouame (AV)

Ammoniti: Camasta, Sicignano, Gallo (AV), Giaquinto, Greco, Pino (G)


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright