Menu Chiudi

Botta e risposta tra gli ex amministratori d’ischitella e i consiglieri di minoranza circa i due milioni e mezzo non utilizzati per le strade rurali d’Ischitella.

Recentemente gli ex amministratori d’Ischitella contraddistintisi come movimento civico avrebbero palesato la volontà di non far perdere i finanziamenti per le strade rurali d’Ischitella, accolandosi il merito di averlo fatto presente all’attuale Commissario del Comune d’Ischitella,rendendosi così indispensabili per non far andare persi due milioni e mezzo per le strade rurali d’Ischitella.
Di parere contrario i consiglieri di minoranza che avrebbero risposto anche con dei manifesti,dicendo che il tentativo di non far perdere i finanziamenti per le strade non sarebbe stato altro che rimediare agli errori commessi dalla vecchia amministrazione.
Il consigliere di minoranza Carlo Guerra in un intervista a teledauna avrebbe riferito:
I finanziamenti per tutti i comuni erano pervenuti già alla fine del 2015.
Sarebbe stato il lassismo della vecchia amministrazione a far sì che gli appalti non fossero stati fatti in tempo come invece fatto da altri Comuni come quello di Vico e Peschici che avrebbero dato gli appalti ,il primo già a Febbraio il secondo a Marzo.
Non può quindi essere una giustificazione plausibile quella della vecchia amministrazione quella di non averlo potuto fare per l’intervenuta sfiducia dei consiglieri di opposizione e due di maggioranza,che per non dare adito alito a insinuazioni e polemiche relative alla eventuale aggiudicazione dei cantieri in piena crisi amministrativa, preferì sospendere nel mese di Aprile le procedure,ormai era troppo tardi quando quello che si doveva fare avrebbe dovuto farsi molto tempo prima.

Giuseseppe Laganella