Menu Chiudi

Il Comune di Vieste in collaborazione con l’Associazione Musica Civica e con l’Associazione Nuova Diapason presenta Musica Civica – Conversazioni tra suoni e parole Stagione 2016/2017 Primo spettacolo: 28 Dicembre ore 21.00 Vieste, Auditorium Ist.

“Pinuccio sono” con Alessio Giannone, in arte Pinuccio.
Concerto A.A.A. Circo cerca clown. Richiedesi massima serietà con Vincenzo Vasi Roberto De Nittis & Tools Toy Gang Vincenzo Vasi, theremin e giocattoli Roberto De Nittis, pianoforte, toy piano, melody-horn e clavietta Zoe Pia, clarinetto, baby clarinet, flauto a coulisse e flauti dolci Davide Tardozzi, chitarra e ukulele tenore Nicolò Masetto, contrabbasso e ukulele basso Giovanni Minguzzi, batteria e baby drum. Il comico barese Alessio Giannone porta in scena il suo personaggio Pinuccio nella conversazione “Pinuccio sono”, strumento satirico e di denuncia sociale. Con le sue telefonate irreali e irreverenti ai big della politica, della cultura e dello spettacolo e con i suoi monologhi esilaranti sui fatti di attualità, Pinuccio ci regala una serata all’insegna della satira edell’ironia, del divertimento e dello scherzo. Abbinato alla conversazione di Pinuccio, Musica Civica propone il concerto-spettacolo “A.A.A. Circo cerca clown. Richiedesi massima serietà”, manifesto del paradosso della società moderna. Lo scatenarsi della licenza artistica degli ideatori è da rintracciarsi nelle festività dionisiache greche e nei saturnali romani, il cui obiettivo è un temporaneo rinnovamento simbolico della società: nel periodo di festa rovesciamento dell’ordine, scherzo, dissolutezza sostituiscono l’ordine costituito, quasi come un ritorno al caos primordiale; un temporaneo scioglimento dagli obblighi sociali e dalle gerarchie è realizzato attraverso la violazione di tutti i divieti e la coincidenza di tutti i contrari. Le stesse caratteristiche che ritroveremo nell’orchestrazione di musiche di Saint-Saens, Monti, Listz, De Nittis, Shostakovic realizzate per strumenti giocattolo, su cui il fantasioso ensemble Tools Toy Gang si esibirà nella prima parte, per poi passare agli strumenti tradizionali. Special guest della Tools Toy Gang non poteva che essere Vincenzo Vasi: polistrumentista e compositore versatile, dallo stile quasi surreale, considerato uno dei musicisti italiani più eclettici e geniali nell’ambito delle musiche eterodosse e non.