The news is by your side.

Reddito di dignità, i requisiti diventano meno severi: “Una possibilità per 20mila pugliesi”.

76

Dopo le polemiche scatta la correzione. La Regione ha chiesto e ottenuto dai ministeri dell’Economia e delle Politiche sociali la possibilità di abbassare la soglia minima di accesso al reddito di dignità dagli attuali 45 punti a 25. Il Red è una misura fortemente voluta da Michele Emiliano e varata in pompa magna dalla Regione nei mesi scorsi. Si tratta di una misura di integrazione al reddito che varia dai 210 ai 600 euro al mese a famiglia.

Possono accedere le persone residenti in Puglia da almeno un anno che abbiano un reddito Isee inferiore ai tremila euro all’anno per nucleo familiare e che non siano in possesso di auto di cilindrata superiore ai 1.300 centimetri cubi o moto oltre i 250. A differenza del Sia, Sostegno per l’inclusione attiva, varato dal governo, possono accedere al Red anche persone con figli maggiorenni a carico. In totale, fra Sia e Red, lo stanziamento regionale per le misure di integrazione al reddito ammonta a circa 110 milioni di euro.

Le polemiche però sono scoppiate fin dall’inizio. Ritardi nell’erogazione degli assegni e strutture locali in difficoltà nella gestione delle pratiche. Ma soprattutto per accedere al Red erano richiesti requisiti troppo difficili da raggiungere. Con la vecchia soglia di 45 punti infatti molte famiglie povere che hanno presentato richiesta di accesso al reddito sono state escluse perché non raggiungevano il punteggio, definito da più parti troppo alto. Su 30mila domande presentate fino a gennaio scorso, appena il 40 per cento, pari a circa 12mila persone, è riuscita a superare la soglia e avere diritto all’assegno mensile da parte della Regione. Altre diecimila persone però sono state escluse.

Le circa ottomila domande rimanenti devono ancora essere elaborate. A proposito dei ritardi della macchina amministrativa, va detto che le domande devono essere analizzate sia dall’Inps che dagli Ambiti sociali pugliesi, perché chi accede al Red può anche avere diritto ai benefici del Sia nazionale. Un doppio controllo che allunga i tempi.

Già a febbraio scorso Ada Fiore, presidente del Consorzio integrato per l’ambito di Maglie, sollevò il caso: “Requisiti impossibili da possedere, molti sono stati esclusi perché il punteggio richiesto era troppo severo”. In effetti, oltre all’Isee inferiore a tremila euro e all’esclusione dei possessori di auto e moto di medio-grande cilindrata, la graduatoria si realizzava attribuendo a ciascuno un punteggio in base al numero dei figli, degli anziani a carico e delle disabilità. Per questo la Regione è corsa ai ripari chiedendo ai ministeri di cambiare le regole e ridurre la soglia minima di accesso da 45 a 25 punti.

La prima richiesta in tal senso era già stata presentata a novembre scorso dall’assessore regionale al Welfare, Totò Negro, in qualità di coordinatore vicario di tutti gli assessori alle politiche sociali in Italia: “Ho posto il problema ai ministeri che da parte loro temevano un eccessivo ampliamento della platea con diritto all’accesso alla misura integrativa. Un ampliamento tale che la Regione avrebbe avuto difficoltà a sostenere “. Ma fin dai primi mesi di partenza del Red ci si è resi conto che le misure erano talmente restrittive da impedire a migliaia di persone di accedere al Reddito, pur essendo in grandi difficoltà economiche. Da qui, la decisione del governo di rivedere le regole.

Il decreto ministeriale doveva essere pubblicato entro il 15 aprile e secondo la Regione sarà operativo a partire dalla prossima settimana: “Stimiamo che con l’abbassamento della soglia – dice l’assessore Negro – almeno il 70 per cento dei richiedenti, più di 20mila persone totali, possa accedere alla misura”. Nei prossimi giorni gli uffici regionali emaneranno un annuncio per valutare nuovamente tutte le richieste esaminate finora dall’Inps ed escluse per mancanza di requisiti.

 

 

———————————————————————————————-

Informazioni pubblicitarie/ Vieni a scoprire le nuove offerte della Parafarmacia Santa Maria pensate proprio per te!

Le nostre fantastiche Idee Regalo ti aspettano!

Parafarmacia Santa Maria, il piacere di prendersi cura di sè!

—————————————————————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright