The news is by your side.

Ischitella/ Un processo per contrabbando di 48° parte.

19

All’Ill.mo Marchese sig. Luporzio Mauleme .Spett.le Presidente luogotenente della Regia Camera.
Leonardo d’Avolio subaffittatore dell’arrendamento della Manna della Provincia di Capitanata supplente dice a V.S come essendosi commesso contrabbando di manna da Mastrodonato Ottaviano,Agostino Vigilante, e Francesco del Vasto della terra d’Ischitella in somma considerevole di manna se ne pigliò informazione dal Governatore della terra d’Ischitella come subdelegato del detto arrendamento e dopo la trasmise alla regia Camera di ordine dello quale precedente immise fiscale di detti inquisiti a informarli e perché comparivano furono fatti contumaci ,dopo di che per parere di detti inquisiti che paressero di una fede di mendicare infermatisi ottennero dal Sig. del Convento che deponessero nella causa d’Ischitella ,ma non avendo dovuto presentarsi nella regia visita ,hanno ottenuto da V.S. che comparendo nella corte di Vico e qui deponendo si trasmettessero nella regia Camera le loro disposizioni al fine di provvedersi quando e di prosecuzione di questo Comune e di lite di questo regno gli inquisiti come possano effettivamente immessi la prima in cui si presentano e quando presentandosi nella suddetta e altra causa debbano restare alcuno con il mandato e palesando acciò viste le seguenti deposizioni volendo procedere contro li medesimi se ne vadino e si renda elusorio il giudizio per dare l’interesse del Superiore che tiene come affittatore di detto Arrendamento per le pene alle quali sono incorsi ,che però trattandosi di interesse grave del Superiore e che si tratta di Inquisizione e pene comminate si possano gli inquisiti sentirsi e sentiti si presentano di corsa da V.S. e la Suddetta degnarsi di ordinare che veduta la regia visita per cosa e giustizia gli inquisiti vadano a presentarsi nella corte d’Ischitella il giorno in cui il Governatore e Sub delegato per la Regia Camera di detto arrendamento e si lasciano poi con il mandato e relativo a disposizione di V.S acciòche viste le disposizioni si possa procedere ad alcuni atti necessari e gli inquisiti le pene possano fuggire ed apportare tanto più che il Rito ordina che per l’assente nessuno possa essere innocente e avendo da V.S per ordine la deve.
Giorno 11/6/1719
Il dettoCommissario segue firma nom decifrabile.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright