The news is by your side.

Vieste – Emanata l’ordinanza per i parcheggi. Al via la campagna abbonamenti

67

Con l’emanazione dell’ordinanza da parte del Sindaco di Vieste, vengono ufficialmente individuate le zone di parcheggio a pagamento, i costi e le modalità per sottoscrivere gli abbonamenti, sia per i residenti che per i turisti. La novità principale è la sparizione delle aree delimitate con strisce gialle ed identificate finora come “Aree di sosta per residenti”, non essendo previste dal Codice della Strada (se non nelle Zone a Traffico Limitato, ossia quelle a cui possono accedere solo i residenti). Da gialle, le strisce stanno pian piano diventando blu, ossia utilizzabili pagando la sosta tramite i parcometri (un Euro ad ora o 5 Euro per l’intera giornata), oppure con gli abbonamenti previsti nella stessa delibera. A proposito di questi ultimi, potranno sottoscriverli residenti e non, ma con tariffe differenziate: per i residenti il costo varia da 25 Euro per un mese fino a 100 Euro per l’intero periodo (dal 29/5 al 15/10), mentre i non residenti potranno scegliere tra 20 Euro per una settimana, 35 Euro per due settimane (e non 25 come erroneamente riportato nella ordinanza n. 101, rettificata con la n. 105), e 50 Euro per un intero mese.

Un’altra novità per questa stagione turistica prevede il raddoppio del costo orario per le soste su Viale XXIV Maggio, Corso Lorenzo Fazzini e Viale Marinai d’Italia, individuate come aree di particolare interesse pubblico (l’aumento della tariffa diventa ininfluente per i possessori di abbonamento). Resta confermata l’isola pedonale con rimozione forzata sul Corso Fazzini, a partire dalle ore 20:00.

E a proposito di parcometri, è bene fare chiarezza sull’obbligo o meno del pagamento qualora la “cassa” non sia dotata di lettore per carte di credito o bancomat: a zittire voci infondate che circolano sui social network ci ha pensato una nota dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) datata 18 maggio 2017 [LINK], in cui è chiaramente detto che “[…] l’eventuale assenza di disponibilità di sistemi di pagamento con carte di credito/debito (fisiche o virtuali), nelle more dell’emanazione del Decreto del Ministero dell’Economia e delle finanze di cui al comma 4-bis, art. 15, del D.L. 179/2012, non esime gli utenti dal rispetto delle norme del Codice della Strada: il mancato pagamento si trasforma in una sanzione che può essere emessa della Polizia Municipale o da Ausiliari della Sosta specificatamente nominati dal Sindaco”.

Ordinanza Sindacale n. 105/17
Ordinanza Sindacale n. 101/17
Modello per richiesta abbonamento


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright