The news is by your side.

Poste/ Sciopero dal 12 giugno all’8 luglio

43

Si prevede un’estate bollente per le Poste con lo sciopero delle prestazioni aggiuntive e straordinarie di tutto il personale, dal 12 giugno all’8 luglio 2017, indetto da ben quattro sigle sindacali regionali. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è l’avvio del ‘progetto inesitate’ (ossia il ritiro delle raccomandate e giacenti che ritornano negli uffici postali e non più nei centri di recapito dedicati), senza nessun coinvolgimento delle organizzazioni sindacali e con pesanti ricadute sia in termini occupazionali sia di organizzazione del lavoro. “Nonostante un’atavica carenza di personale che denunciamo da tempo – dice Antonio Lepore, Segretario Provinciale della CISL Poste di Foggia – l’azienda non solo non ha rinforzato gli organici, bensì ne ha aumentato il carico di lavoro. Non solo, ma non abbiamo ancora ricevuto indicazioni – prosegue Lepore – sulle ricadute in ambito recapito, già alle prese con il deficitario progetto a giorni alterni. Avevamo chiesto una sospensione del progetto, almeno fino all’insediamento del nuovo management, ma l’azienda ha deciso di andare avanti, generando il caos negli uffici. Inevitabile, quindi, l’azione di protesta”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright