The news is by your side.

Due finanziamenti per aziende agricole

115

SETTORE AGROALIMENTARE
Obiettivi e finalità
La sottomisura 4.2 soddisfa i fabbisogni delle imprese attraverso:
– La ristrutturazione, l’ammodernamento e/o l’ampliamento di immobili destinati allo stoccaggio, lavorazione-trasformazione, confezionamento e commercializzazione dei prodotti agricoli;

– La realizzazione di nuove strutture con relativi impianti fissi solamente per il comparto ortofrutticolo e floricolo;
– L’introduzione di tecnologie e processi produttivi innovativi finalizzati a rispondere a nuove opportunità di mercato, a sviluppare prodotti di qualità e alla sicurezza alimentare;
– Il miglioramento delle performance ambientali del processo produttivo e della sicurezza del lavoro.
Soggetti beneficiari
Possono essere beneficiari tutte le imprese che operano nella trasformazione-lavorazione-commercializzazione di prodotti agricoli.
Condizioni di ammissibilità
Il richiedente alla data di presentazione della domanda (scadenza 7 agosto) dovrà:
1. Essere iscritto alla Camera di Commercio ed essere titolare di Partita IVA
2. Essere in possesso di Fascicolo Aziendale validato
3. Non essere impresa in difficoltà ai sensi della normativa comunitaria
4. Qualora il richiedente sia anche un’azienda agricola, i prodotti oggetto di lavorazione/trasformazione devono provenire per almeno 2/3 da altre aziende.
5. Dimostrare di essere proprietario o di avere titolo a disporre degli immobili ove intende realizzare gli investimenti
6. Rispettare quanto previsto dalle norme vigenti in materia di regolarità contributiva (DURC)
Comparti produttivi di intervento
Olivicolo da olio, Vitivinicolo, Ortofrutticolo e floricolo, Cerealicolo, Zootecnico
Spese ammissibili

– Per tutti i comparti produttivi, la ristrutturazione, l’ammodernamento e/o l’ampliamento di immobili destinati allo stoccaggio, lavorazione-trasformazione, confezionamento e commercializzazione di prodotti agricoli. Per il solo comparto ortofrutticolo e floricolo è consentita anche la realizzazione di nuove strutture da destinare alle precitate attività. In tale circostanza è ammesso anche l’acquisto del terreno su cui costruire l’immobile, purchè il costo del terreno non sia superiore al 10% del costo totale degli interventi previsti in progetto.
– L’ampliamento di immobili è consentito nei limiti strettamente connessi alle necessità produttive delle aziende e nel rispetto delle norme edilizie vigenti
– L’acquisto di soli immobili, con determinati parametri e condizioni
– L’acquisto di impianti, macchinari e attrezzature, anche informatiche, nuovi
– La produzione di energia da fonti rinnovabili ad esclusivo uso aziendale
– Per i comparti orto-floro-frutticolo, l’acquisto di immobili è consentito solo nei casi di ampliamento dell’opificio e/o delocalizzazione dell’attività. La delocalizzazione non correlata a un ampliamento è consentita solo in caso di chiusura del vecchio opificio.
Tipologia di progetto, volume di investimento ammissibile e aliquota di sostegno
E’ prevista la concessione di sostegno pubblico nelle forme di contributo in conto capitale, contributo in conto interesse o in forma mista.
Per garantire l’efficacia degli investimenti sono fissati i seguenti limiti:
– Costo totale minimo di investimento: euro 200.000,00
– Costo totale massimo di investimento: euro 4.000.000,00
Le aliquote di sostegno applicabili alla Sottomisura, calcolate sulla spesa ammessa a finanziamento, sono suddivise a metà tra Pmi e grandi imprese.

IMBOSCHIMENTO TERRENI AGRICOLI
Soggetti beneficiari
– Proprietari terrieri pubblici e privati
– Consorzi dei proprietari terrieri pubblici e privati
Localizzazione
Tutto il territorio regionale.
Non sono consentiti gli interventi su superfici a:
– prato permanente, prato-pascolo e pascolo
– formazioni arbustive in evoluzione naturale (art.59 comma 3 NTA PPTRPuglia);
– superfici percorse da incendio;
– superfici precedentemente imboschite con finanziamenti comunitari (Reg. CEE2080/92 e Misura H Reg CE 1257/99).
Tipologia degli interventi ammissibili
Boschi misti a ciclo illimitato: Arboree e arbustive autoctone perenni (Ciclo illimitato);
Arboricoltura da legno: Arboree e latifoglie autoctone di pregio (Ciclo medio-lungo 40-45 anni);
Piantagioni a ciclo breve: Arboree autoctone a rapido accrescimento (Ciclo: minimo 20 anni).
Entità del contributo pubblico e costi ammissibili
Boschi misti a ciclo illimitato
1- Costi di impianto e materiale di propagazione: 100% a fondo perduto per un massimo di 10.500,00 euro ad ettaro;
2 – Premio annuale ad ettaro a copertura dei costi di manutenzione per un periodo di 12 anni per un massimo di 3.300,00 euro;

3 – Premio annuale ad ettaro copertura del mancato reddito agricolo per un periodo massimo di 12 anni: Grano duro e cereali 100 euro; Olivo 550 euro; Altre colture arboree 950 euro; Altre colture erbacee 700 euro.
Arboricoltura da legno
1 – Costi di impianto e materiale di propagazione: 100% a fondo perduto per un massimo di 6.000,00 euro ad ettaro;
2 – Premio annuale ad ettaro a copertura dei costi di manutenzione per un periodo di 12 anni per un massimo di 2.500,00 euro;
3 – Premio annuale ad ettaro copertura del mancato reddito agricolo per un periodo massimo di 12 anni: Grano duro e cereali 100 euro; Olivo 550 euro; Altre colture arboree 950 euro; Altre colture erbacee 700 euro.
Piantagioni a ciclo breve
1 – Costi di impianto e materiale di propagazione: 100% a fondo perduto per un massimo di 10.500,00 euro ad ettaro;
2 – Premio annuale ad ettaro a copertura dei costi di manutenzione per un periodo di 12 anni: non previsto per questa azione;
3 – Premio annuale ad ettaro a copertura del mancato reddito agricolo per un periodo massimo di 12 anni: non previsto per questa azione;
E’ fissato, per singolo progetto e per singola Dds, un limite massimo di investimento pari a Euro 200.000,00 complessivo, compreso le spese generali.
Nel caso di imboschimenti naturalistici ci deve essere una mescolanza di almeno 3 specie con almeno il 10% della superficie impiantata a latifoglie, la meno abbondante delle quali copra almeno il 10% della superficie totale imboschita.
Requisiti di ammissibilità
– Possesso di una superficie minima di 2.000 mq e larghezza media non inferiore a 20 m;
– I terreni interessati dall’intervento non devono essere dichiarati né riconosciuti o qualificati come bosco o comunque con vincolo di destinazione a tale uso;
– In caso di superfici boscate accorpate maggiori di 50 ettari ante intervento, obbligo di possesso di un Piano di Gestione forestale o strumento equivalente;
– Impiego delle specie autoctone elencate nell’Allegato;

 

 

——————————————————————————————

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un’occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney… tutto ti è concesso!
Goditi l’organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze…addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più…

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

———————————————————————————————————————–


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright