The news is by your side.

Regione/ Giunta: è Emiliano bis con tre nuovi assessori. Oggi le deleghe a Caracciolo, Mazzarano e Pisicchio

95

Dopo due anni dall’insediamento, nasce oggi la giunta regionale Emiliano bis. Le notizie di rimpasto corse in quest’ultimo mese si materializzeranno in giunta con la nomina ad assessore di Alfonso Pisicchio, eletto con una delle liste civiche collegate al presidente Michele Emiliano, con delega all’Urbanistica, Sostituisce nel ruolo una tecnica, Anna Maria Curcuruto che però è confermata nel governo regionale, assumendo in questa fase la responsabilità ai Trasporti e ai Lavori pubblici che fino a qualche giorno fa erano appannaggio del dimissionario Giovanni Giannini. In ballottaggio tra gli assessorati alla Cultura e allo Sviluppo economico la confermata Loredana Capone (Pd), e la new entry, presidente del gruppo consiliare del Partito democratico in Consiglio regionale Michele Mazzarano (Pd). Infine sarà lui a rappresentare il territorio tarantino nell’organo di governo regionale dopo il diniego della figura femminile che Emiliano aveva scelto anche al fine di rispettare la rappresentanza di genere: la responsabile dell’Uffìcio scolastico regionale della Puglia, Anna Cammalleri. Capitolo a parte per l’ultimo degli assessorati: assegnati, quello all’Ambiente: esce Domenico Santorsola, sostanzialmente «in eccesso» nella sovrarappresentata ala sinistra della maggioranza che regge il governo regionale di Emiliano, entra il più volte ipotizzato, in questi giorni, Filippo Caracciolo (PD). Santorsola ha preceduto tutti rassegnando già ieri le sue deleghe nelle mani di Emiliano, e ribadendo l’intenzione di «mantenere il rapporto di leale collaborazione con la presidenza e di proseguire il suo compito istituzionale dedicandosi ancora più intensamente a rappresentare le istanze del territorio di appartenenza». «La straordinaria umanità, l’abnegazione sul lavoro, l’assoluta lealtà con la quale ha svolto i suoi compiti istituzionali- ha poi commentato Emiliano – sono qualità che hanno sempre caratterizzato questi due intensi anni di amministrazione da parte dell’assessore Mimmo Santorsola. Comprendo le esigenze che lo spingono a dedicarsi maggiormente al suo territorio, così come apprezzo la sensibilità dimostrata nel cogliere le dinamiche politiche in corso. Mimmo Santorsola resta un protagonista della maggioranza di governo e il suo contributo, anche in altra veste, sarà fondamentale per l’attuazione del nostro programma».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright