The news is by your side.

Vieste/ Ri-arrestato Marco Raduano subito scarcerato

84

Arrestato e scarce­rato dopo 24 ore il presunto boss emergente della mala viestana Marco Raduano che avrebbe «perseguitato» un familiare e un conoscente di Girolamo Perna, ex amico e ora presunto rivale nel­la- guerra di mala locale. Raduano, 34 anni, sorvegliato speciale è tornato in carcere per poco più di 24 ere con l’accusa di stalking: l’han­no arrestato giovedì i carabinieri su ordinanza cautelare in carcere firmata dal gip su richiesta del pm: gli episodi contestati tra agosto e settembre con vitti­ma una parente di Perna (avrebbe subito 2 presunte minac­ce, la parte offesa ha poi ritirato la querela dopo alcuni giorni) e un uomo. L’indagato, difeso dagli avvocati Francesco Santan­gelo e Cristian Ca­ruso, ieri mattina è stato interrogato in carcere, ha respinto le accuse ed è tornato subito libero: il gip ha accolto la richiesta dei difensori e l’ha scarcerato al ter­mine, dell’interrogat­orio, annullando l’ordinanza cautelare in relazione all’episodio contro il compaesano imponendo a Raduano il divieto di avvicinare la donna.
Marco Raduano era ri­tenuto il braccio destro di Angelo Notarangelo, allevatore viestano soprannominato «Cintaridd», presunto capo dell’omonimo clan, ucciso a 37 anni in un agguato di mafia alle porte del paese la mat­tina del 26 gennaio del 2015.Quell’omicidio diede il via alla guerra di mala che sino ad oggi ha contato 6 omicidi, 3 agguati falliti e un lupara bianca, tutti casi ancora irrisolti: una recrudescenza della guerra di mala si è registrata nell’ultimo anno se si pensa che dal settembre 2016 al luglio scorso ci sono stati 4 omicidi, 2 agguati falliti e un caso di lupara bianca. Dopo la morte di Notarangelo, Ra­duano – secondo le ipotesi inve­stigativa avrebbe assunto una posizione di vertice creando un proprio presunto clan. Raduano tornò libero lo scorso 6 febbraio, dopo 18 mesi di detenzione tra carcere e domiciliari, quando la corte d’appello di Bari ribaltò la condanna a 6 anni inflitta in pri­mo grado e l’assolse dall’accusa di aver fatto custodire a un vigilante (condannato) l’arsenale della mala scoperto dalla Polizia durante una perquisizione domiciliare a casa della guardia giurata nel giugno 2015. Raduano è attualmente in attesa di giudizio, a piede libero, in 3 processi: l’inchiesta «Medioevo» contro il racket della guardiania in cui è stato condannato in appello a 7 anni e l mese (pende il ricorso in Cassazione); davanti ai giudici foggiani per spaccio di droga; davanti ai magistrati molisani per una rapina al furgone carico di sigarette dei Monopoli avvenuta a Termoli nel giugno 2015. Uno dei miracolati della guerra di mafia viestana è Girolamo Perna, 26 anni riarrestato lo scorso 13 agosto dai carabinieri per possesso di un fucile a canne mozze. Perna per due volte è finito nel mirino di killer al momento ignoti: la sera del 28 settembre del 2016 quando fu gambizzato davanti casa dov’era detenuto ai domiciliari perché accusato della rapina a Termoli proprio in concorso con Raduano; e la sera dell’11 marzo scorso quando era in auto con la famiglia e ri­spose alle pistolettate esplose contro di lui da due pistoleri, spa­rando a sua volta e mettendo in fuga i sicari (non ci furono feriti). Perna e Raduano un tempo sarebbero stati alleati, mentre ora – secondo ipotesi investigative in attesa di conferme o smentite – si troverebbero su fronti contrappo­sti. In questo presunto clima di conflittualità tra i due giovani viestani s’inserisce l’accusa di stalking che ha portato di nuovo in cella Ra­duano per poco più di 24 ore. Il 13 agosto avrebbe mostrato il dito medio ad una parente di Perna incrociata per caso; il 7 settembre lui (o forse un amico che era in sua compagnia) avrebbe avvertito la stessa donna che il suo parente Perna sarebbe stato ucciso; una terza minaccia Raduano l’avrebbe poi rivolta ad un altro viestano, ritenuto amico di Perna. Sulla scorta di questi elementi il pm ha chiesto e ottenuto dal gip l’arresto di Raduano. – «Raduano è stato scarcerato dal gip questa mattin (ieri per chi legge) «subito dopo l’interrogatorio; il giudice ha ac­colto la nostra richie­sta che poggia anche sul fatto che la donna presunta parte offesa ha rimesso la querela sei giorni dopo aver­la sporta» commenta l’avv. Santangelo. «Raduano ha rispo­sto alle domande di gip e pm, respinto le accuse, spiegato d’es­sere imparentato e in buoni rapporti con Perna, Peral­tro ritengo che il reato non sus­sista: gli atti persecutori presup­pongono condotte reiterate, mi­nacce o molestie, in modo da ca­gionare un perdurante e grave sta­to di ansia o di paura, e tali da ingenerare un fondato timore per l’incolumità, costringendo la par­te offesa ad alterare le proprie abi­tudini di vita. In questo caso, al di là del fatto che Raduano respinge le accuse, ci troveremmo di fronte a singoli episodi, per cui non vedo dove siano le condotte reiterate presupposto del reato di stal­king».

gazzetta capitanata

 

 

——————————————————————————————

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un’occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney… tutto ti è concesso!
Goditi l’organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze…addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più…

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

———————————————————————————————————————–


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright