The news is by your side.

#IlmarediPuglia/ Da mercoledì a sabato il confronto internazionale sulla “blue economy” Fiera del Levante pad. 152

58

Al via a cominciare da mercoledì #IlmarediPuglia, il confronto internazionale sulla Blue Economy, in programma a Bari nel padiglione istituzionale della Regione Puglia dal 21 al 24 marzo.
Quattro giorni di appuntamenti per rimettere il mare al centro dell’attenzione come fonte di un’economia blu che non è solo risorsa da sfruttare ma diventa sviluppo sostenibile grazie alla fusione con ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico e il partenariato tra organismi di ricerca scientifica e industria.
L’evento è un confronto a 360 gradi che annuncia il nuovo asset delle politiche economiche regionali incentrate appunto sulla strategia del mare.
L’iniziativa è organizzata da Regione Puglia, in collaborazione con la società regionale in house Puglia Sviluppo, Arti – Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione, Unioncamere Puglia, Fiera del Levante e Autorità di sistema portuale del mare Adriatico e meridionale.
Nelle quattro giornate si confronteranno sessanta relatori nazionali e internazionali e saranno ascoltate le testimonianze, le esperienze e le storie di successo di giovani imprenditori pugliesi, molti dei quali agevolati da strumenti di incentivazione messi in campo dalla Regione Puglia.
L’evento si articola in tre appuntamenti: il 21 marzo “Il mare come risorsa: il contributo della pesca e dell’acquacoltura alla blue economy” a cura di Unioncamere Puglia, il 22 e il 23 marzo “Blue Economy International Forum, Strategie per la crescita blu e l’innovazione” a cura della sezione Internazionalizzazione della Regione Puglia e il 24 marzo “Zes, attrazione degli investimenti e blue economy” a cura delle Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale e del mar Tirreno centrale.
#IlmarediPuglia è in’iniziativa aperta a tutti. Per partecipare occorre registrarsi al link “#IlmarediPuglia – Modulo di iscrizione” sul portale www.internazionalizzazione@regione.puglia.it.

#IlmarediPuglia. Gli appuntamenti in sintesi

L’evento #IlmarediPuglia si apre mercoledì 21 marzo (ore 9,00-13,00) con l’approfondimento del tema “Il contributo della pesca e dell’acquacoltura alla Blue Economy”. Curato da Unioncamere Puglia, l’incontro intende valorizzare la tradizione e il territorio come pilastri per lo sviluppo sociale ed economico. Cuore del dibattito alcune eccellenze del settore e la capacità e opportunità che questo comparto ha nell’innovare e rinascere, ponendo al centro dell’attenzione la sostenibilità ambientale in acquacoltura e nella pesca. Parteciperanno anche gli assessori regionali Michele Mazzarano (Sviluppo economico) e Leonardo Di Gioia (Politiche agricole).

Il 22 e il 23 marzo (ore 9,00-18,00 giovedì 22 e 9,00-13,00 venerdì 23) è di scena il forum internazionale “Blue Economy International Forum: strategies for blue growth and delivering innovation” a cura della Sezione Internazionalizzazione della Regione Puglia con il supporto tecnico di Puglia Sviluppo Spa, società in house della Regione Puglia. Saranno illustrate le politiche regionali, nazionali ed europee connesse alla blue economy, tracciate le priorità per lo sviluppo sostenibile dell’economia del mare, esplorando i problemi relativi alla tutela dell’ambiente marino e costiero e all’utilizzo della risorsa del “mare” come attrattore turistico. Sarà un’occasione anche per affrontare le tematiche legate alla formazione e allo sviluppo di nuove competenze per la Blue Economy. Ci sarà spazio inoltre per conoscere interessanti testimonianze di aziende, start-up e spin-off che hanno avuto successo nella blue economy. Durante i due giorni di Forum interverranno, insieme con gli altri relatori, il presidente Michele Emiliano e gli assessori regionali Michele Mazzarano (Sviluppo economico), Loredana Capone (Industria turistica e culturale), Alfonso Pisicchio (Pianificazione territoriale), Sebastiano Leo (Formazione e Lavoro) e Raffaele Piemontese (Politiche giovanili).

La giornata di sabato 24 marzo è dedicata invece al tema “Zes, attrazione degli investimenti e blue economy” a cura dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale e dell’Autorità di sistema portuale del mar Tirreno centrale. Sarà la giornata in cui si farà il punto sui piani di sviluppo per le Zes pugliesi (Zone economiche speciali), sulle specializzazioni immaginate, sulle misure di semplificazione amministrativa, sul ruolo strategico della blue e della green economy e sul rapporto cruciale con il piano regionale della logistica integrata.

La “Blue Economy” comprende tutte le attività umane che utilizzano il mare, le coste e i fondali come risorse per attività industriali e di servizi, quali ad esempio acquacoltura, pesca, biotecnologie marine, turismo marittimo, costiero e sottomarino, trasporto marittimo, porti, energie rinnovabili marine, inserite in un’ottica di sostenibilità.

La “Crescita Blu” è la creazione di nuove opportunità di lavoro e di nuove aziende, nei settori produttivi della Blue Economy, in maniera sostenibile, attraverso la promozione della ricerca, del trasferimento tecnologico e del partenariato tra ricerca scientifica e settore industriale.

Sostenere la “crescita blu” richiede necessariamente la creazione di reti di portatori d’interesse nel campo marittimo a livello regionale, nazionale ed europeo all’interno dei quali promuovere in maniera coordinata e congiunta la ricerca e la sperimentazione di nuove tecnologie, nuovi prodotti, nuovi servizi e nuovi modelli di business che non compromettano il capitale naturale.

Tenuto conto che il mare è senz’altro uno tra i più importanti asset che possiede l’Italia e dal quale dipende in gran parte l’attuale potenziale produttivo del paese, il dibattito sul ruolo e le prospettive dell’economia del mare all’interno dell’economia nazionale è una grande sfida per l’intero Paese che diventa fondamentale per lo sviluppo delle regioni costiere, come la Puglia.

Programma generale

Mercoledì 21 marzo
Ore 9-13 Il ruolo della pesca e dell’acquacoltura nella Blue Economy
(a cura di Unioncamere Puglia) – Pad. 152 Sala 2 (Agorà)

Giovedì 22 marzo e Venerdì 23 marzo

Giovedì 22 Ore 9-18 Blue Economy International Forum: strategies for blue growth and delivering innovation (a cura di Sezione Internazionalizzazione Regione Puglia) – Pad. 152 Sala 1

Venerdì 23 Ore 9-13 Blue Economy International Forum: strategies for blue growth and delivering innovation (a cura di Sezione Internazionalizzazione Regione Puglia) – Pad. 152 Sala 1

Sabato 24 marzo
Ore 9-13 ZES, attrazione degli investimenti e blue economy – (a cura di Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico e di Confindustria Puglia) – Pad. 152 Sala 2 (Agorà)
Il ruolo della pesca e dell’acquacoltura nella Blue Economy
Bari, 21 marzo 2018
Fiera del Levante

Con questo forum sulla filiera ittica pugliese intendiamo valorizzare la tradizione e il territorio come pilastri per lo sviluppo sociale ed economico; vogliamo mettere al centro del dibattito alcune eccellenze del settore per discutere sulla capacità e opportunità che questo comparto ha “nell’innovare e rinascere” ponendo al centro dell’attenzione la sostenibilità ambientale in acquacoltura e nella pesca.

Nell’ambito di questo quadro di riferimento, l’obiettivo è quello di dialogare con tutte le realtà costiere, con l’aspirazione di contribuire ad una crescita sociale ed economica consapevole della necessità di salvaguardare l’ambiente e le sue risorse. La sostenibilità ambientale come strumento fondamentale per dare nuova linfa a quell’antica consapevolezza che, per anni, si è riflessa nella storia, nella cultura e nei valori delle comunità di pescatori e agricoltori del Mediterraneo. Una consapevolezza che si è tramandata di generazione in generazione da tempi immemorabili e che oggi può essere una potente chiave di volta per lo sviluppo economico e sociale della nostra terra.

Programma
Mercoledì 21 marzo
Pad. 152 Sala 2 (Agorà)

9.00 – 13.00 ll contributo della pesca e dell’acquacoltura alla Blue Economy

Saluti Istituzionali
Alessandro Ambrosi, Presidente Camera di Commercio di Bari
Alfredo Prete, Presidente Unioncamere Puglia
Michele Mazzarano, Assessore Sviluppo Economico Regione Puglia
Leonardo Di Gioia, Assessore Politiche Agricole Regione Puglia

Introduce e modera
IlMareDiPuglia: pillole di storia
Luigi Triggiani, Coordinatore Unioncamere Puglia

Interventi
Spunti di riflessione per un modello sostenibile della filiera pesca e acquacoltura
Pino Lembo, COISPA, Bari; Chairman EGTOP – Bruxelles

Il contributo della ricerca scientifica
Angelo Tursi, Professore ordinario di Ecologia – Università di Bari

L’esperienza di Torre Guaceto
Marcello Longo, Componente CDA fondazione presidi

L’esperienza di Porto Cesareo
Giuseppe Fanizza, Presidente Coop Pescatori dello Ionio
Blue Economy International Forum
Strategies for blue growth and delivering innovation

Bari, 22/23 marzo 2018
Fiera del Levante

Blue Economy International Forum rappresenta un’importante occasione di confronto e dibattito sulle strategie per lo sviluppo sostenibile dell’economia del mare e sul potenziale derivante dalla “Blue Growth” per il territorio regionale, guardando anche alle esperienze di successo a livello europeo.

Il Forum ha l’obiettivo di illustrare le politiche regionali, nazionali ed europee connesse alla Blue Economy, di tracciare le priorità per lo sviluppo sostenibile dell’economia del mare, di esplorare la complessità dei problemi relativi alla tutela dell’ambiente marino e costiero e l’utilizzo della risorsa “mare” come attrattore turistico, di affrontare le tematiche legate alla formazione e allo sviluppo delle nuove competenze per la Blue Economy.

Blue Economy International Forum sarà anche l’occasione per conoscere interessanti testimonianze di aziende di successo, start-up e spin off, che portano avanti progetti e tecnologie innovativi nel settore della blue economy. Si presenteranno alcune best practice del mondo della formazione che ha già sperimentato iniziative a favore della creazione di nuovi profili e carriere “blu”. Infine, si ascolteranno le esperienze di diversi imprenditori giovanili che si sono cimentati nel campo della Blue economy, grazie alle iniziative promosse dalla Regione Puglia.

Programma
Giovedì 22 marzo
Padiglione 152 – Sala 1

Sessione introduttiva
Dalle politiche europee alle iniziative regionali a favore della crescita dell’economia del mare

9.30 – 10.00 Saluti e apertura dei lavori
Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia

10.00 – 11.30 Introduce e modera
Nicolò Giovanni Carnimeo, Docente di Diritto della Navigazione e dei Trasporti presso il Dipartimento Jonico, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

Keynote speaker
Rivitalizzare l’economia del Mar Mediterraneo
Donatella Bianchi, Presidente WWF Italia

Strategie per la “Blue Growth”
Interventi
Luca Marangoni, Commissione europea – Direzione Generale Affari Marittimi e Pesca
Giovanni Castellaneta, Segretario Generale Iniziativa Adriatico-Ionica
Federica Tarducci, Agenzia per la Coesione Territoriale
Lucio Sabbadini, Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Blue Italian Growth

Conclusioni
Michele Mazzarano, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia

Sessione 1
Blue Growth tra Internazionalizzazione e Innovazione

11.30 – 13.30 Introduce e modera
Vito Albino, Commissario straordinario ARTI Puglia – Agenzia regionale per la Tecnologia e l’Innovazione

Keynote speaker
Strategie per il sostegno della “crescita blu” dalla prospettiva di JPI Oceans
Kathrine Angell-Hansen, Direttore JPI Oceans

Le traiettorie di sviluppo internazionale per la nautica italiana
Interventi
Giuseppe Danese, Presidente Distretto Produttivo pugliese della Nautica da Diporto
Martina Rossi, Manager Maritime Technology Cluster FVG S.c.ar.l – mareFVG
Stefano Pagani Isnardi, Responsabile Ufficio Studi e relazioni Internazionali, UCINA Confindustria Nautica
Marco Cappeddu, Direttore Generale, Associazione Nautica Italiana

Iniziative europee per l’innovazione nel campo della Blue Economy
Interventi
Alberto Basset, Direttore Service Centre LifeWatch-ERIC, Università del Salento
Mario Sprovieri, Senior Researcher Istituto Ambiente Marino Costiero (CNR)
Maurizio Raeli, Direttore Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari- CIHEAM Bari

Soluzioni innovative nei settori della nautica e della filiera ittica
Testimonianze aziendali
Michela Cariglia, Tortuga Srl – Maricoltura, Manfredonia (FG)
Paolo Semeraro, Bank Sails, Bari (BA)
Antonio Sacchetti, Tera Srl, Conversano (BA)
Davide Padovan, Nes Srl, Manfredonia (FG)

13.30 -15.00 Light lunch

Sessione 2
Turismo sostenibile e tutela del mare

15.00 – 17.30 Introduce e modera
Luca Scandale, Coordinatore Piano Strategico sul turismo, Agenzia Puglia Promozione

Apertura dei lavori
Loredana Capone, Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia

Opportunità e strumenti per lo sviluppo del turismo sostenibile e della tutela del mare
Interventi
Ugo Patroni Griffi, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale
Patrizio Giannone, Dirigente Sezione Turismo Regione Puglia
Lara Marchetta, Osservatorio giuridico sulla crescita blu
Giovanni Coppini, Fondazione CMCC, Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici

Esperienze di successo
Carmelo Fanizza, Jonian Dolphin Conservation
Giuseppe Delle Foglie, Osservatorio giuridico sulla crescita blu
Ilaria Ricchiuto, Porto Turistico Marina di Leuca
Enzo Lavarra, Parco Naturale Dune Costiere
Francesco Minonne, Parco Naturale Regionale “Costa Otranto – Leuca e Bosco di Tricase”
Alessandro Ciccolella, Direttore Area Marina Protetta Torre Guaceto
Maurizio Gatto, Presidente CAT SURF a.s.d.

Conclusioni
Alfonso Pisicchio, Assessore alla Pianificazione territoriale, Assetto del territorio, Paesaggio della Regione Puglia

Venerdì 23 marzo
(Padiglione 152 – Sala 1)

Sessione 3
Formazione e politiche giovanili nel campo della crescita blu

9.30 – 12.30 Introduce e modera
Domenico Laforgia, Direttore del Dipartimento Sviluppo economico, Innovazione, Istruzione, Formazione e lavoro della Regione Puglia

Saluti e apertura dei lavori
Sebastiano Leo, Assessore alla Formazione e al Lavoro della Regione Puglia
Antonio Felice Uricchio, Rettore dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

Interventi
Progetti ed iniziative per la formazione di nuove figure professionali nel settore della Blue Economy
Laura Tafaro, Coordinatore del Corso di studio in “Scienze e gestione delle attività marittime”, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

Etica ambientale, bene comune e blue economy
Angela Patrizia Tavani, Docente di Diritto e religioni nei Paesi del Mediterraneo, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

Progetto Qualità per la Formazione marittima
Paola Apollonio, Dirigente scolastico IIS Amerigo Vespucci di Gallipoli

Nuova figura professionale: Skipper Chef
Paolo Aprile, Dirigente Istituto Alberghiero IPSEO “Aldo Moro” di Santa Cesarea Terme

Giuseppa Antonaci, Presidente della Fondazione ITS IOTA Sviluppo Puglia

Le politiche regionali di sostegno alle iniziative giovanili nei settori blu
Raffaele Piemontese, Assessore alle Politiche Giovanili e allo Sport della Regione Puglia

Testimonianze di giovani imprenditori
Antonella Battista – ColMare: “La fotografia nel sociale che unisce lo sport ed il nostro mare”
Francesco Sisto – Officina Maremosso: recupero e restauro barche a vela in legno
Giovanni Semeraro – La scuola e l’antico veliero: a bordo si impara
Francesco Sannelli e Stefano Saccomanni – Sedia dAmare per disabili, Vitalogy s.n.c
Leo Lo Cicero – Apulia Kundi: spirulina, la microalga per nutrire in modo sostenibile

ZES, attrazione degli investimenti e blue economy
Bari, 24 marzo 2018
Fiera del Levante

Le ZES, disciplinate dal decreto-legge 20 giugno 2017, n. 91, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2017, n. 123, rappresentano una straordinaria opportunità di sviluppo dei territori delle regioni meno sviluppate e in transizione, dove siano presenti e operative aree portuali con le caratteristiche stabilite dal regolamento (UE) n. 1315/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio dell’11 dicembre 2013, sugli orientamenti dell’Unione per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti (TEN-T).

Le ZES vengono istituite dal Governo su proposta delle Regioni e sentiti i Sindaci dei territori interessati, sulla base di un Piano di Sviluppo Strategico che individui e favorisca la creazione di condizioni favorevoli in termini economici, finanziari e amministrativi, che consentano lo sviluppo delle imprese già insediate o che intendano insediarsi nelle ZES.

Il ruolo delle Regioni nella individuazione delle misure di semplificazione amministrativa e gestionale è cruciale e verosimilmente farà la differenza nella concreta attivazione degli strumenti concorrenziali e attrattivi nelle diverse ZES.

In questa giornata di studio e di approfondimento si intende pertanto fare il punto sulla attività regionale di approntamento dei Piani di sviluppo strategico sottesi alle proposte istitutive delle due ZES pugliesi; sulle specializzazioni immaginate; sulle misure di semplificazione amministrativa che la Regione intende introdurre per rendere particolarmente attrattive le due ZES per gli investitori stranieri e nazionali; sul ruolo strategico della blue e della green economy; sul rapporto cruciale con il Piano Regionale della logistica integrata.

Programma
Sabato 24 marzo
Pad. 152 – Sala 2 (Agorà)

9.00 – 10.30 CONVEGNO

Saluti istituzionali
Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia
Antonio Decaro, Sindaco Città Metropolitana di Bari
Alessandro Ambrosi, Presidente Nuova Fiera del Levante srl

Relazioni
La ZES di Burgas. Un caso empirico di successo
Marin Raycov, Ambasciatore di Bulgaria

Le ZES come driver di sviluppo competitivo dei territori
Aldo Berlinguer, Coordinatore Task Force istituzione ZES Puglia

ZES: blue economy, sostenibilità e Industria 4.0
Pier Paolo Pontrandolfo, Direttore Centro interuniversitario di ricerca ‘Industria 4.0’ – Politecnico di Bari

Le semplificazioni amministrative regionali
Beppe Macchione, Avvocato amministrativista

Integrazione delle ZES nel Piano regionale della Logistica integrata e dei trasporti
Elio Sannicandro, Commissario ASSET (Agenzia regionale strategica per lo sviluppo ecosostenibile del territorio) Regione Puglia
Alessandro Panaro, Direttore SRM (Studi e Ricerche per il Mezzogiorno)

10.30 – 11.00 Coffe break

11.00 TAVOLA ROTONDA

Modera
Bepi Martellotta, Presidente Assostampa Puglia

Intervengono
Ugo Patroni Griffi, Presidente Autorità di Sistema Portuale del mare Adriatico Meridionale
Pietro Spirito, Presidente Autorità di Sistema Portuale del mar Tirreno Centrale
Domenico De Bartolomeo, Presidente Confindustria Puglia
Ambrogio Prezioso, Presidente Confindustria Campania
Michele Mazzarano, Assessore Sviluppo Economico Regione Puglia
Amedeo Lepore, Assessore Attività produttive Regione Campania

13.00 Fine dei lavori

 

 

——————————————————————————————

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Servizi funebri con la massima professionalità.
La Garganica si occupa di tutto l’occorrente per l’allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.
La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 – 348/3978495

————————————————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright